5 min read 

Questa è la seconda parte di una più ampia guida su come scegliere la propria strategia/il metodo di trading. L’obiettivo è offrire a ogni trader la possibilità di decidere quel che è meglio per sé in base alle proprie preferenze nel trading.

Nella prima parte abbiamo parlato dell’intervallo temporale e dell’asset. Questi due aspetti sono, fondamentalmente, i più importanti, quelli su cui si basa una strategia o un metodo di trading. Tuttavia, ci sono altri fattori da considerare durante la creazione di un piano di trading: fattori interni come l’esperienza personale del trader, il suo approccio e i suoi obiettivi. Queste caratteristiche personali influenzano ampiamente il modo in cui ognuno fa trading, perciò sono altrettanto importanti per poter prendere decisioni più informate.

Esperienza

I trader alle prime armi che iniziano ora a esplorare le peculiarità del trading potrebbero non essere pronti a usare gli stessi strumenti e le stesse tecniche dei colleghi con maggiore esperienza. Quanto nel sai sul trading?

Se la tua risposta indica che non hai ancora abbastanza confidenza con i concetti fondamentali, potrebbe essere il momento giusto per rispolverarli. Prima di dedicarti al trading con fondi reali, è fondamentale imparare i termini essenziali che incontrerai durante il processo. Consultare i più comuni pattern delle candele, nonché comprendere le funzioni dei vari strumenti grafici e degli indicatori, ad esempio, può aiutarti anche a elaborare un approccio di trading.

Se sei ben informato sugli strumenti di base del trading, potresti approfondire le strategie di trading più avanzate, come ad esempio la teoria delle onde di Elliott. Questo non significa che i metodi usati dai trader principianti siano meno importanti, ma ampliare i propri orizzonti ed esplorare più a fondo il mercato finanziario è sempre una buona idea.

Obiettivi

Stabilire le tue priorità nel trading è un po’ come fissare i propri obiettivi nella vita. Mentre alcuni vogliono solo divertirsi, altri si concentrano sull’ottenere dei risultati. Quali esiti ti aspetti dalla tua attività di trading?

Sebbene non sia possibile prevedere se il tuo risultato sarà positivo o negativo, dal momento che il trading è fatto di rischi, è comunque importante visualizzare il risultato desiderato. Ti aiuterà a capire se sei un investitore a lungo termine o un trader a breve termine.

Capire quali sono i tuoi obiettivi è un buon punto di partenza per pianificare un approccio nella gestione del rischio. Calcolare il tuo capitale e l’importo di fondi che sei pronto a investire e, potenzialmente, a perdere, ti aiuterà a decidere quali metodi preferisci usare e a stabilire la tua routine di trading. Ad esempio, sulla base del tuo capitale di trading, pianificherai la quantità di operazioni che desideri eseguire.

Stabilire gli obiettivi di trading è il primo passo che ogni trader deve intraprendere per pianificare di conseguenza l’attività successiva. Questo aiuterà a evitare una quantità di errori frequenti che i trader principianti spesso commettono.

Conclusione

Pianificare una strategia di trading personale può sembrare complicato, tuttavia, una volta scomposta la procedura in diverse fasi, sarà molto più facile da gestire. Per creare la tua personale strategia, consulta la prima e la seconda parte di questa guida e rispondi alle domande contenute in ogni paragrafo. Leggi i materiali indicati nei link e applicali nella tua attività. Buona fortuna!

Fai trading adesso