10 min read 

Quando stai esaminando l’opportunità di investire in azioni, una delle prime decisioni che puoi tenere in conto di prendere è se sei un trader a breve termine o un investitore a lungo termine. In base a questo, dovrai scegliere l’approccio che eserciterai nella tua routine quotidiana di trading.

Per la maggior parte degli investitori azionari, che cercano un risultato positivo generato nel tempo, gli investimenti a lungo termine possono essere, ad esempio, la via da seguire, dato che possono gestire meglio i rischi, sono più prevedibili e richiedono meno gestione rispetto ad altri investimenti.

Tuttavia, per alcuni investitori, la ricerca di un risultato positivo nel trading a breve termine può essere un’attività ideale, ma piuttosto rischiosa. Questo tipo di trading richiede un approccio leggermente diverso rispetto all’investimento azionario standard. Assicurati di aver letto i nostri articoli sulle basi del trading azionario e gli errori che commettono i trader alle prime armi nel trading azionario, prima di addentrarti nel mondo del trading a breve termine ad alto numero di ottani.

Tuttavia, se sei pronto a fare questo passo, in questa guida ti spiegheremo le basi del trading a breve termine. Ecco i 3 passi principali per il trading azionario su periodi di tempo brevi.

1. Individuare i titoli giusti

Alcuni investitori diventano piuttosto bravi a individuare i titoli con un potenziale a lungo termine, ma può essere più difficile identificare i titoli promettenti nel breve termine.

Si è notato che i trader esperti non tengono quasi mai le azioni per più di un giorno, quindi essere in gradi di prevedere i movimenti a breve termine è fondamentale per i loro metodi di trading. Inoltre, tendono anche, ad esempio, a scegliere industrie ben note e relativamente stabili, come quelle nella nostra lista delle prime dieci aziende per fatturato.

Ci sono diverse regole per individuare i titoli con un buon potenziale a breve termine:

  • La media mobile delle azioni particolari per gli ultimi 15, 20, 30, 50, 100 e 200 giorni potrebbe indicare il potenziale delle azioni. Se i valori delle azioni aumentano in modo esponenziale, potrebbe essere un buon candidato per un investimento a breve termine. In maniera analoga, un titolo per il quale la media mobile si sta livellando potrebbe essere un candidato per lo shorting. Tuttavia, non è un assoluto e dipende da caso per caso.
  • È anche importante che gli investitori a breve termine facciano una ricerca sui cicli di mercato. È stato identificato che dal 1950 la maggior parte dei guadagni del mercato azionario è avvenuta tra novembre e aprile, mentre il resto dell’anno è stato relativamente piatto. Questo tipo di ciclo è tutt’altro che invisibile per l’investitore a lungo termine, ma può essere molto importante per il trading a breve termine.
  • Un’altra componente preziosa nel trading a breve termine è avere una buona idea della tendenza del mercato. Ad esempio, per gli investimenti a breve termine, andare in controtendenza e acquistare quando tutti gli altri vendono (o viceversa) è sconsigliato.

2. L’analisi tecnica

È necessario riconoscere che il risultato nel trading a breve termine è costruito il più delle volte su un’analisi tecnica dettagliata del potenziali titoli. Questo è facilmente trascurato dai trader alle prime armi, che ritengono erroneamente che si possano ricavare guadagni rapidi e importanti dalle azioni, perché sono segnalate sul giornale o nella ricerca automatica dei prospetti.

In realtà, il mercato stabilirà il prezzo in ogni fattore che influirà su un’azione in modo estremamente rapido e prima ancora che gli investitori a breve termine siano in grado di realizzare il suo potenziale. I risultati del trading a breve termine dipendono in larga misura dai modelli di identificazione nella performance di un titolo che altri potrebbero aver tralasciato.

L’analisi tecnica è un ottimo modo per codificare e formalizzare questo processo investigativo. Applicando una serie di principi ripetibili, questo approccio potrebbe aiutarti a individuare modelli nel costo di un titolo che altrimenti verrebbero trascurati. Potrebbe essere, ad esempio, che il mercato degli smartphone sia in forte espansione, ma le performance delle singole aziende varieranno ampiamente all’interno di questa tendenza generale. L’analisi tecnica può rivelare questi modelli e aiutare un trader a stabilire il suo approccio nel trading azionario a breve termine.

Tuttavia, è molto importante anche tenere a mente che non ci sono mai garanzie al 100%.

3. La copertura e la gestione del rischio

La gestione e la copertura del rischio è uno degli aspetti più importanti nel trading azionario, ma è ancora più importante nel trading a breve termine per il maggiore profilo di rischio.

Ci sono diversi modi per gestire il rischio nel trading azionario a breve termine che dovrebbero essere presi in considerazione. Innanzitutto, è importante fare uso di sell stop e buy stop, che possono vendere automaticamente le tue azioni quando scendono al di sotto (o salgono al di sopra) di un determinato prezzo. Questi strumenti potrebbero aiutare a proteggere una posizione dalle inversioni di mercato. Per il trading a breve termine, un approccio molto comune potrebbe essere, ad esempio, stabilire un sell stop o un buy stop entro il 10% o il 15% del prezzo di apertura.

In secondo luogo, tieni presente che nel trading a breve termine e ad alto volume, le commissioni e gli oneri possono iniziare a sommarsi rapidamente e, se non fai attenzione, potrebbero liquidare l’intera posizione. È per questo che i broker online sono popolari per il trading a breve termine – le loro commissioni sono più basse. Potrebbero addebitare una piccola commissione per ogni operazione, ma paghi comunque solo una media di $7 per operazione, e non tasse e commissioni elevate di intermediazione.

Infine, i trader potrebbero considerare di avere un portafoglio così vario come sarebbe se cercassero di mantenere i titoli per un lungo periodo di tempo. Solo perché le proprie azioni si venderebbero rapidamente, non significa che si debbano dimenticare i principi fondamentali dell’investimento. Come abbiamo visto dai settori che hanno avuto esito dalla pandemia, mettere in atto piani di ripiego per le rapide fluttuazioni del mercato è fondamentale per qualsiasi strategia di investimento, compreso il trading azionario a breve termine.

Conclusione

Il trading azionario a breve termine può essere un approccio adatto ai trader con esperienza, ma deve essere esercitato con cautela. Come per altri strumenti di investimento, le tecniche che possono portare a maggiori risultati sono generalmente le più rischiose, ed è per questo che è necessario garantire una profonda comprensione dei principi del trading azionario. Prima di tentare di sfruttare le azioni a breve termine, i trader devono esercitarsi, ad esempio, utilizzando il conto per la pratica sulla piattaforma.

Fai trading adesso