7 min read 

Le candele non sono solo un tipo di grafico molto usato, ma possono anche essere impiegate come uno strumento di analisi tecnica estremamente utile e versatile. Usandole puoi avere la possibilità di individuare un’opportunità prima che essa appaia, il che è sempre di grande aiuto. Leggi l’articolo completo per avere una comprensione più approfondita dei pattern delle candele e le caratteristiche del loro utilizzo.

4 suggerimenti

Molti trader considerano le candele il proprio tipo di grafico preferito, e lo fanno per una buona ragione. Indipendentemente dall’asset, le candele danno vita al grafico in modo da rendere la guerra fra tori e orsi ancora più entusiasmante da seguire. Tuttavia, sebbene forniscano una visione chiara del mercato e dei segnali validi, i pattern delle candele non sono sempre semplici da leggere. Una candela al ribasso può apparire in qualsiasi momento durante un mercato rialzista, e viceversa. È un’eventualità a cui devi essere preparato e devi essere pronto a reagire. Ora vediamo i quattro suggerimenti.

1. Conosci le tue candele

Nel trading, come nella vita, è importante conoscere approfonditamente lo strumento che stai per utilizzare. Le candele non sono un’eccezione. La prima regola è: conosci le tue candele. Devi essere in grado di distinguere fra le candele al rialzo e al ribasso, una doji e una hammer, ma c’è anche dell’altro. Devi saper capire la natura delle candele che appaiono sul mercato durante la tua attività di trading. Ogni asset è differente, così come lo è ogni grafico, quindi è logico che anche ogni candela sia diversa dalle altre.

Una candela lunga su un mercato può essere considerata nella media su un altro mercato. Se lavori con EUR/USD o JPY dovresti conoscere la differenza fra una candela lunga e una media, e fra una forte e una insignificante. Una candela media si forma su una giornata media, la candela forte compare durante i periodi di volume elevato e di alta volatilità, che insieme rappresentano i più significativi movimenti del mercato.

Individua le differenze fra i modelli #1 e #2. Qual è il più importante?

2. Conosci i tuoi segnali

Quando conosci le tue candele, dovresti spostare la tua attenzione sui segnali che ti forniscono. Un segnale è un semplice segnale fino a quando non assume forza, a questo punto dovrai reagire. Inizia con l’imparare cosa rende un segnale un buon segnale. Quindi, comprendi che un segnale è considerato affidabile solo quando le candele sono più grandi del normale, hanno ombre più lunghe del normale o entrambi.

Le candele medie non sono buoni indicatori di un’inversione del trend

3. La relatività è tutto

I pattern delle candele possono comparire a qualsiasi livello di prezzo. Un segnale forte generalmente si forma vicino a un livello chiave di supporto o resistenza. Le linee di supporto e resistenza non sono casuali: compaiono ai livelli di prezzo a cui gli acquirenti o i venditori sono più disponibili a entrare sul mercato. Di conseguenza, dovresti essere consapevole della posizione di queste linee.

Quando un segnale viene individuato in prossimità di uno di questi livelli, prova a definire il tipo di segnale ricevuto. È rialzista, ribassista, di continuazione o di inversione? Una candela rialzista che supera la linea di resistenza è un segno di un mercato rialzista, ma allo stesso tempo potrebbe non portare a una continuazione se si forma durante una tendenza al ribasso. Ricorda sempre che il contesto è fondamentale.

Un livello di supporto viene usato per individuare una falsa inversione del trend

4. Attendi la chiusura

Una delle cose più importanti nell’utilizzo delle candele è attendere la chiusura. Ricorda che quel che vedi non può essere considerato un segnale fino al momento in cui la candela non si è chiusa e viene ricevuta la conferma. Le doji long legged shooting star appaiono inizialmente come candele lunghe e forti al rialzo, ma non si chiudono allo stesso modo. Aspettare la chiusura a volte significa dover aspettare fino al giorno successivo – non c’è nulla di sbagliato in questo. Quando i prezzi sono al livello o prossimi al supporto o alla resistenza, si forma una candela lunga e forte, che potrebbe apparire come un segnale di continuazione, tuttavia, se la candela successiva appare più piccola ed entra nel corpo della prima (nota come Harami), diventerà più probabile un’inversione. Assicurati che la candela si chiuda prima di intraprendere qualsiasi azione.

Vai alla piattaforma