10 min read 

Il calendario economico è la cronologia di tutti i principali eventi del mondo finanziario – notizie che ci aiutano a comprendere come si muove il mercato in qualsiasi momento. Discorsi di capi di stato di Gran Bretagna e Giappone, relazioni sulla disoccupazione negli USA e in Europa, indici di inflazione, PIL e previsioni sulle risorse di petrolio—tutto questo influenza i comportamenti dei partecipanti al mercato. Questo è il motivo per cui un valido calendario economico rappresenta uno strumento fondamentale per qualsiasi trader. Leggi qui di seguito la descrizione specifica di questo tipo di calendario.

Come Usare il Calendario Economico nel Trading

Il calendario economico è stato sviluppato per un migliore monitoraggio di notizie e report economici di tutto il mondo. Questi calendari permettono di classificare le notizie in base a Paese, significato, data, e tipo (come PIL, CPI, mercato del lavoro e così via). I trader hanno così la possibilità di prevedere la volatilità e pianificare di conseguenza la propria strategia di risk-management.

Le notizie più significative (quando è attesa alta volatilità) vengono evidenziate nel calendario con tre simboli specifici, mentre le meno importanti vengono contrassegnate con un simbolo solo. È importante ricordare che ogni report economico ha un “valore ottimale” – se tutti i numeri corrispondono ai valori ottimali significa che l’economia si stà sviluppando a buon ritmo e con rischio minimo, e per questo un economia di questo tipo è molto attraente per gli investitoti di tutto il mondo.

Leggenda del calendario economico

Oltre all’importanza di notizie economiche specifiche, i partecipanti al mercato considerano anche la differenza tra risultati previsti e attuali, e prendono in considerazione i livelli storici massimi e minimi.

La pubblicazione di notizie e di relazioni economiche dai Paesi con economie sviluppate e in via di sviluppo rappresentano eventi chiave e di impatto sul movimento dei prezzi. Ogni giorno vengono pubblicati molti report economici, e i trader usano la reazione del mercato alle diverse notizie come segnale per aprire nuove posizioni.

Ma il modo con cui gli operatori si approcciano al trading con queste informazioni è piuttosto ambiguo:

  • Alcuni trader raccomandano di non perdere l’opportunità di sfruttare la pubblicazione di notizie economiche;
  • Altri tendono ad aspettare che il mercato si stabilizzi e a non fare alcun investimento

È importante capire che c’è un grande numero di fattori che devono essere considerati prima di commerciare sulla pubblicazione di notizie. È ben noto che, quando le notizie vengono annunciate ,sul mercato si può presentare una volatilità enorme ed imprevedibile.

Eventi Più Importanti nel Calendario

La fluttuazione dei prezzi dovuta alla pubblicazione di singole notizie può a volte essere dell’ordine di 80-150 punti nell’arco di appena qualche minuto. Altre notizie del calendario economico non esercitano praticamente alcuna influenza sul mercato.

Riunione dei rappresentanti della Banca Centrale

Gli incontri del capo della banca centrale del Paese con il gabinetto dei ministri delle finanze sono molto importanti, poiché queste persone sono responsabili della politica economica del Paese. Lo sviluppo economico dipende da loro – daranno loro importanza alla crescita del PIL o agli obiettivi in materia di inflazione. Inoltre sono loro i responsabili per le decisioni sui tassi di interesse, fattore economico chiave.

Di solito le decisioni sul tasso di interesse vengono prese durante gli incontri dei rappresentanti della banca centrale, e le modifiche del tasso vengono annunciate subito dopo la riunione.

Conferenza stampa

Di solito subito dopo la riunione si svolge una conferenza stampa tenuta dai dirigenti della banca centrale, in cui si parla dell’attuale situazione economica generale.

Verbali di riunione

Due settimane dopo vengono pubblicati i verbali, che includono tutto ciò di cui si è parlato durante l’incontro. Questo da ai trader una migliore comprensione su visione e metodi di risoluzione dei problemi da parte dei rappresentanti della banca centrale, prima che essi prendano una decisione a lungo termine.

Annuncio del tasso di interesse

Un tasso di interesse tra il 2% e il 2,5% viene considerato ottimale. Tagli dei tassi portano a uno stimolo dell’economia. Si abbassa il costo dei prestiti prima per le banche, poi per le società, e infine per i clienti. La domanda di beni e servizi aumenta, come anche la crescita economica. Nella decisione sui tassi di interesse vengono presi in considerazione fattori come PIL, CPI e mercato del lavoro.

Inflazione

L’inflazione (CPI = Consumer Price lndex) è il tasso con il quale cresce il livello generale dei prezzi di beni e servizi. A causa di un’alta inflazione vi è un deprezzamento del valore del denaro e, di conseguenza, il potere di acquisto cade. Ovviamente la popolazione è interessata ad avere un’inflazione bassa in modo che il loro denaro non perda il proprio valore. Ma il governo vuole che la gente spenda quanto più possibile in modo da riempire la tesoreria di stato raccogliendo le tasse.

Per questo un’inflazione tra il 2%-2,5% viene considerata ottimale in quanto soddisfa sia il governo sia i cittadini.

Prodotto Interno Lordo (PIL)

Il Prodotto Interno Lordo (PIL) è il valore monetario complessivo di tutte le merci finite e dei servizi prodotti all’interno dei confini del Paese nell’arco di uno specifico periodo temporale. Più alto è il valore e migliore è l’economia. Un aumento di questo valore è segno di rapido sviluppo dell’economia. Tuttavia una crescita molto elevata può anche rappresentare un rischio, poiché l’economia potrebbe surriscaldarsi e il PIL potrebbe cadere bruscamente

Per questo un PIL tra 3%-3,5% viene considerato ottimale per i Paesi con economie sviluppate.

Mercato del Lavoro e Tasso di Disoccupazione

Il mercato del lavoro è un meccanismo di domanda e offerta, che permette di stabilire e mantenere un certo volume di occupazione e un livello medio di retribuzione. Se il tasso di disoccupazione è estremamente basso allora la competizione per potenziali dipendenti crescerà e i datori di lavoro dovranno aumentare i salari oppure portare lavoratori dall’estero. Per questo un tasso di disoccupazione inferiore al 6% viene considerato rischioso, e il governo è interessato nello sviluppo del settore scientifico per creare un’economia più competitiva e dare la possibilità ai disoccupati di acquisire nuove competenze specifiche.

Consigli Importanti

È importante comprendere che in seguito alla pubblicazione di specifiche notizie sul mercato si presenta un’importante volatilità, e a volte i movimenti dei prezzi sono difficili da spiegare in maniera logica. Ma capire i risultati di questi report è uno degli aspetti chiave del successo dei trader professionisti, poiché queste conoscenze permettono di abbassare i rischi legati al trading.

Dopo l’annuncio delle notizie, i partecipanti al mercato non solo confrontano i dati pubblicati con i valori previsti, ma considerano anche i “valori ottimali” e prestano attenzione al significato storico e alle forti deviazioni.