4 min read 

Iniziamo con un esempio. Immagina due trader. Il trader A può vantare un tasso di vincita del 50%, un profitto medio di $200 e una perdita media di $100. Il trader B ha un tasso di vincita del 75%, ma ha anche un profitto medio di $100 e una perdita media di $400. È facile notare che nel lungo termine il trader A, sebbene con meno successo per quanto riguarda il tasso di vincita, vincerà, mentre il trader B sprecherà i suoi soldi.

Cosa significa per te? Nel trading, di solito è più importante non perdere ciò che si ha che guadagnare di più. Innumerevoli trader, investitori ed esperti del settore hanno dedicato il proprio tempo al problema della gestione del rischio e, alla fine, hanno ideato quella che può sembrare una soluzione comunemente accettata. Ne risulta che la prima cosa da considerare è l’importo del denaro che puoi permetterti di perdere in una singola operazione.

Ma a cosa corrisponde esattamente questo importo? Dovresti rischiare $10, $100 o $1.000? No! La maggior parte dei trader professionisti ritiene che la quantità di denaro spesa per una singola operazione non dovrebbe essere fissa, ma piuttosto una percentuale del tuo intero budget di trading.

Qual è l'importo dell'investimento perfetto?

Le opinioni differiscono sulla percentuale che potresti voler scegliere. Secondo alcuni, non dovrebbe superare il 3%. Ma secondo l’approccio più conservatore, dovrebbe essere di appena l’1%. La regola dell’1% può essere interpretata anche in altri modi — alcuni dicono che non dovresti assegnare più dell’1% dell’intero conto a una singola operazione (dato che potresti perdere l’intero investimento), altri ritengono che, finché riesci a gestire correttamente i rischi, puoi assegnare qualsiasi importo di denaro, chiudendo però l’operazione non appena avrai perso l’1% dell’intero conto. Se il secondo approccio è quello che fa per te, allora puoi assegnare una percentuale più alta (fino al 100%), lasciando però l’operazione anticipatamente non appena le tue perdite raggiungono l’1%. È qui che entra in gioco la funzionalità Stop-Loss.

Nessuno è in grado di vincere il 100% delle operazioni. È quindi essenziale per un trader assicurarsi che non perda ciò che non può permettersi di perdere. Quando utilizzi la “regola dell’1%”, dovresti perdere 100 operazioni di fila per azzerare il tuo conto, il che lascia abbastanza spazio per gli errori.

Ma è possibile ottenere dei guadagni con il trading quando assegni solo l’1% del tuo capitale di trading in una singola operazione? Secondo la maggior parte dei trader professionisti, la risposta è sì. Rischiando meno e vincendo meno in realtà rendi molto più coerente la tua strategia di trading e, di conseguenza, sei in grado di passare da vincite e perdite sostanzialmente casuali a risultati più stabili.

Fai trading adesso