8 min read 

Il mercato del Forex, o più semplicemente FX (abbreviazione di “foreign exchange”) è il mercato finanziario più grande e più liquido al mondo, che permette ai trader di acquistare una valuta utilizzandone un’altra. Quando acquisti una determinata valuta, presumi che il suo prezzo rispetto alle altre valute crescerà e che sarai quindi in grado di rivenderla a un prezzo più alto. Questo tipo di speculazione è il principio di base del trading sul Forex.

Elementi della trade room: 1) asset, 2) prezzo massimo, 3) prezzo minimo, 4) prezzo corrente

Volume e liquidità

Il New York Stock Exchange è il mercato azionario più grande del mondo. Il suo volume di scambi quotidiano è pari a 22,4 miliardi di dollari. Il mercato FX può vantare un volume di trading giornaliero di $3,5 bilioni. Il Forex, comunque, non solo è 200 volte più grande della maggiore borsa del mondo, è anche estremamente volatile. I tassi di cambio fluttuano costantemente, creando innumerevoli opportunità speculative. L’elevata liquidità significa che ci sono più opportunità per coloro che sono disposti ad acquistare e vendere valute.

Volume di trading medio giornaliero delle borse e del mercato Forex

Cosa si scambia sul mercato FX?

La risposta a questa domanda è “denaro”, o più precisamente – le valute nazionali di vari Paesi. Sul mercato valutario, tutti i prodotti sono organizzati in coppie. Facendo affari sul mercato del Forex, acquistiamo la valuta di un Paese, ed allo stesso tempo vendiamo la valuta di un altro Paese.

Le valute più popolari sul mercato FX sono il Dollaro U.S.A. (USD), il Dollaro Canadese (CAD), lo Euro (EUR), la Sterlina Britannica (GPB), il Franco Svizzero (CHF), il Dollaro Neozelandese (NZD), il Dollaro Australiano (AUD), e lo Yen Giapponese (JPY). Le coppie di valute senza l’USD sono dette coppie cross-currency.

Le otto maggiori coppie di valute sono responsabili per il 95% del volume di trading mondiale totale

Il mercato FX è attivo 24/5, dalle 0:00 GMT di lunedì alle 21:00 GMT di venerdì.

Quotazioni valutarie

Una quotazione è il prezzo di mercato più recente su cui il compratore ed il venditore hanno raggiunto un accordo. Consiste di due prezzi: Ask, il prezzo a cui l’asset viene acquistato, e Bid, il prezzo a cui viene venduto agli altri trader. La differenza tra i due prezzi è nota come Spread.

Bid = prezzo di vendita

Ask = prezzo di acquisto

Spread = la differenza fra i prezzi ask e bid, la commissione applicata dal broker per l’esecuzione di un ordine.

L’utilizzo del moltiplicatore

Le fluttuazioni giornaliere delle coppie di valute raramente superano l’1%. Ciò significa che, se fai trading su piccoli volumi dell’asset sottostante, il rendimento in proporzione sarà umile. Uno dei possibili modi per rendere il trading su Forex valido sotto il profilo economico è applicare un moltiplicatore all’ammontare del tuo investimento. Il moltiplicatore è uno strumento offerto dal broker che ti permette di ricevere un profitto o una perdita proporzionalmente superiore.

Regolazione del moltiplicatore

Usando un moltiplicatore di x20, potrai, come trader, investire una somma venti volte superiore rispetto alla somma di denaro a tua disposizione. In questo caso, ogni tuo profitto che otterrai (o le perdite che subirai) sarà moltiplicato per 20.

Stop Loss e Take Profit

Le maggiori coppie di valute fluttuano sufficientemente per offrire buone opportunità ai trader professionisti. Tuttavia, dedicare molto tempo all’osservazione passiva di posizioni aperte in attesa di un’opportunità per chiuderle non è né efficace in termini di tempo, né fisicamente praticabile, almeno a volte. La piattaforma IQ Options offre l’opportunità di chiudere automaticamente le posizioni quando viene raggiunto un certo livello di prezzo.

Le funzioni Stop Loss e Take Profit

Tutto ciò che dovrai fare è impostare il livello desiderato di profitto/perdita che chiuderà la posizione.

Da cosa dipende la fluttuazione delle valute?

La fluttuazione delle valute dipende dalla domanda e dall’offerta. Ad esempio, un aumento della domanda per il dollaro USA, a parità di altre condizioni, farà salire il prezzo dell’USD. L’aumentata offerta, dal suo canto, provocherà un ribasso del tasso di cambio.

Quali sono i fattori principali che influenzano la domanda e l’offerta di varie valute? Possibili ragioni includono, ma non sono limitate alla politica monetaria adottata dalla banca centrale del rispettivo paese, l’inflazione e le condizioni politico/economiche. I rapporti economici che vengono pubblicati con regolarità come i dati sull’occupazione, le variazioni del PIL e le decisioni sui tassi di interesse possono avere un enorme effetto sui prezzi delle valute. Inoltre, eventi macroeconomici irregolari, quali Brexit, hanno la possibilità di influenzare il mercato dei cambi.

I picchi di volatilità si osservano in seguito agli eventi economici più importanti

Conclusione

Il mercato più grande e più liquido del mondo offre numerose possibilità ai trader privati. Tuttavia, è importante ricordare che il trading sul Forex coinvolge un alto livello di rischio, e dovrebbe essere praticato solo da individui che sono preparati a dedicare il tempo e gli sforzi necessari ad analizzare le complessità del trading sulle valute.

Fai trading adesso