8 min read 

Che impatto ha la pandemia sui mercati finanziari internazionali e che approccio adottare nel trading in questo momento di incertezza? Non sono queste le sole domande a cui cercheremo di dare risposta in questo articolo. Leggilo per scoprire come puoi adeguare le tue tecniche di trading all’epidemia di coronavirus.

Cosa sta succedendo?

Il coronavirus influisce sui mercati finanziari globali in diversi modi. È difficile da dire ora, a epidemia ancora in corso, fino a dove arriverà il suo impatto, ma non c’è dubbio che la sua influenza sia già reale. L’S&P 500 ha perso un terzo del proprio valore fra il 19 febbraio e il 23 marzo. Il Dow Jones Industrial Average ha perso addirittura di più (fino al 36%) durante lo stesso intervallo di tempo. Sebbene siano tornati in crescita, entrambi i valori indicano un danno all’economia globale di enorme entità, che non si era visto negli ultimi 5 anni. Inoltre, le conseguenze economiche dell’ultima pandemia potrebbero non limitarsi a questo. Ci potrebbero essere vari effetti nascosti o ritardati, che verranno alla luce solo in seguito.

L’S&P 500 ha perso un terzo del proprio valore in un solo mese

Nonostante il recente recupero, esiste ancora la possibilità di una crisi finanziaria in piena regola, avviata dal rallentamento economico che sta avvenendo in Cina, Stati Uniti ed Europa. Con ogni probabilità il PIL globale dell’anno in corso subirà un colpo.

Cosa possiamo aspettarci?

Secondo Roland Berger, un’agenzia di consulenza europea indipendente, lo scenario del “recupero rapido” è già fuori discussione. Gli specialisti dell’agenzia ritengono inoltre che l’interruzione durerà dalle 4 alle 12 settimane. La Cina si trova più avanti nella curva del coronavirus, la sua economia è tornata sulla buona strada (almeno, secondo quanto afferma lo stesso governo cinese). Europa e Stati Uniti, d’altra parte, devono ancora comprendere appieno gli effetti del COVID-19. La ripresa per questi paesi sembra ancora lontana.

Alcuni settori ne verranno colpiti più di altri nell’economia generale. Le compagnie aeree, il turismo e la vendita al dettaglio (a eccezione dei beni di largo consumo) subiranno un forte colpo. Lo stesso vale per il settore automobilistico, per la logistica e per il settore petrolifero e del gas. I servizi finanziari, al contrario, ne saranno influenzati in misura minore. Tuttavia, le conseguenze della pandemia verranno accusate, in un modo o nell’altro, in tutti i settori. Senza dubbio l’economia globale avrà bisogno di tempo per rialzarsi.

Impatto del coronavirus sul PIL, i 2 scenari

Gli specialisti di Roland Berger ritengono anche che nello scenario peggiore l’epidemia scatenerà una crisi globale. In questo caso, il PIL nel 2020 dimostrerà una crescita dello 0,3% in Cina, mentre si ridurrà del 9,3% in Europa e del 10,4% negli Stati Uniti. Indipendentemente dallo scenario che si dimostrerà reale, è obbligo di ogni trader essere preparato per qualsiasi cosa accadrà.

Come adattare la propria strategia?

Ora che sai che l’epidemia di coronavirus sta influenzando l’economia globale in diversi modi, come puoi modificare la tua strategia di trading? Come trader, dovresti sapere come gestire il tuo capitale di trading e speculare sulla volatilità.

Vale la pena ricordare che i mercati sono molto più sensibili alle notizie negative in questo momento. Qualsiasi segno di scarse prestazioni finanziarie può alterare gli investitori e far crollare l’asset.

Ecco cosa puoi fare mentre fai trading con CFD sui titoli durante la pandemia:

  • Segui attentamente tutte le notizie relative a una determinata società. Ora che il livello di incertezza è particolarmente alto, tutte le dichiarazioni negative possono essere deleterie per il corso azionario. Per alcuni settori, sono previsti licenziamenti di massa e crescita in negativo.
  • Puoi cercare società con fondamentali solidi e corso azionario in calo, poiché hanno il potenziale per un recupero.
  • Puoi considerare l’apertura di posizioni short per le società per cui è previsto un deprezzamento.

Ecco cosa puoi fare mentre fai trading con opzioni e Forex durante la pandemia:

  • Segui attentamente tutte le notizie relative a un determinato paese. La crescente presenza del COVID-19 può influire negativamente sul tasso di cambio delle valute nazionali dei paesi interessati, non necessariamente a causa delle sue conseguenze demografiche, ma piuttosto per la stagnazione economica.
  • Potresti considerare di lavorare con le valute dei paesi non colpiti dall’epidemia.

Indipendentemente dalla tecnica di trading utilizzata e da come la adatterai agli eventi in corso, è importante rispettare le regole di base per la gestione del rischio. Ad esempio, evita di investire più del 2% del tuo capitale di trading.

È inoltre importante tenere sotto controllo le tue emozioni. Non dimenticare i principi postulati da Benjamin Graham nel suo libro “The Intelligent Investor”. Secondo questi principi, l’investitore intelligente non si affretta a vendere durante la crisi ed esita ad acquistare durante il boom. Quello che vediamo ora è un chiaro esempio del primo principio: in molti vanno in panico e vendono i propri asset, una strategia non desiderabile durante una recessione. In conformità con il principio “compra basso, vendi alto”, una flessione potrebbe essere una buona opportunità per gli investitori di acquistare gli asset di loro scelta con uno sconto. Si tratta di un elemento importante da ricordare quando si fa trading sulla piattaforma.

Fonte: Ultimo aggiornamento della nostra rubrica sull’impatto economico del virus

Vai alla piattaforma