6 min read 

Uno dei problemi più comuni affrontati dai trader è l’overtrading. La cosa sorprendente è che non molti trader sanno di avere questo problema, mentre ancora meno sanno come superarlo.

OvertradingL’overtrading è in gran parte psicologico — per affrontare il problema, prima dobbiamo capire cosa lo fa scattare. Il primo modo in cui si sviluppa l’overtrading è dopo una serie di operazioni di successo. Spesso i trader credono erroneamente che più fanno trading, più continueranno a guadagnare. Il trading può essere innescato anche da emozioni negative, come la paura di perdersi qualcosa o il voler compensare le perdite. A volte i trader possono anche aprire un’operazione per pura noia. La lista è lunga.

Accettare un maggior numero di operazioni non significa necessariamente più guadagni. Inutile dire che questa linea di pensiero può essere dannosa per la tua performance di trading. Seguire i consigli qui sotto, quando senti il bisogno di fare overtrading, può aiutarti a combattere questa costosa abitudine.

Smetti di controllare l’operazione

Ti sei mai ritrovato ad aggiungere costantemente a un’operazione o a muoverti intorno a ordini di stop loss e take profit? Magari i tuoi occhi sono incollati ai grafici, guardando il mercato muoversi prezzo per prezzo? Esci dalle operazioni per il panico per poi scoprire che la posizione era redditizia, dopo tutto? Se questo ti suona familiare, potresti essere colpevole di micromanagement. Il micromanagement delle tue operazioni può limitare seriamente i tuoi pagamenti.

Troverai centinaia di articoli online che evidenziano l’importanza di un piano di trading — e per una buona ragione. Il tuo piano di trading dovrebbe essere il risultato di un’analisi approfondita, di strategie testate e di un sistema affinato. Fidati! Se esci prematuramente da un’operazione o rovini la tua configurazione, tutto il tuo duro lavoro non servirà a niente. Ovviamente, è importante tenere gli occhi aperti per i movimenti improvvisi del mercato che potrebbere influenzare la tua operazione, ma è qui che entra in gioco lo stop-loss.

Annoiato? Vai al tuo conto demo

BoredLa pazienza è una virtù ed è anche una delle chiavi del successo nel trading. Tuttavia, a volte è difficile aspettare l’entrata o il segnale che avevi pianificato, soprattutto quando il mercato mostra poco movimento. Quando ciò accade, è normale sentire il bisogno di buttarsi in qualsiasi entrata si presenti, anche se non si ha un piano. Ma precipitarsi in un’operazione senza sapere cosa aspettarsi può portare a una grossa perdita dal tuo conto.

Se hai voglia di fare un’operazione durante condizioni di mercato monotone, lavorare con il tuo conto demo è un’ottima alternativa. Usalo come tempo per allenare il tuo cervello a riconoscere i pattern emergenti, a provare nuovi indicatori o persino a esplorare un nuovo asset che non avevi considerato prima. Il trading sta tutto nell’utilizzare il proprio tempo in modo saggio.

Imposta limiti settimanali

Ai trader viene spesso detto di porre limiti alla quantità di denaro che sono disposti a rischiare su un’operazione, ma raramente si consiglia ai trader di limitare la frequenza delle operazioni. Limitare il tuo numero di operazioni ti costringe a concentrarti sul fare una sola buona operazione, fare operazioni con pagamenti a settimana, piuttosto che passare ore su operazioni che non portano da nessuna parte. In altre parole, limitare quanto fai trading ti insegna a essere più selettive con le entrate, il che a sua volta aiuta a prevenire l’overtrading. Fare trading meno spesso può essere più vantaggioso di quanto possa pensare.

L’overtrading è un problema che sia i trader esperti che quelli alle prime armi sperimentano a un certo punto della loro carriera di trading. Se senti che i sintomi dell’overtrading si stiano per insinuare, fai riferimento a questo articolo per aiutarti a tornare in carreggiata. Ricorda: niente micromanagement, sii selettivo con le tue operazioni e, soprattutto, non cedere alla noia.

Vai alla piattaforma