7 min read 

In questo blog spesso discutiamo di analisi tecnica e dei suoi particolari, fornendo alcuni strategie e spiegando il funzionamento degli indicatori. Tuttavia, non tutti i trader, specialmente coloro che appena iniziato a esplorare i mercati finanziari, riescono a comprendere cos’è l’analisi tecnica e perché è importante applicarla. Anche chi si considera un esperto, però, potrebbe trarre beneficio dalla lettura di questo articolo.

Cos’è l’analisi tecnica?

L’analisi tecnica è un tentativo di comprendere e prevedere i movimenti futuri del prezzo sulla base della prestazione passata dell’azione del prezzo. Come ogni altra forma di previsione, l’analisi tecnica non è accurata al 100% e può fornire falsi segnali. Tuttavia, questo metodo mira a prevedere il risultato più probabile in base alle condizioni attuali.

Titoli, valute, criptovalute, materie prime, indici ed ETF possono essere soggetti a forme di analisi tecnica. In altre parole, i principi dell’analisi tecnica sono universali e possono essere applicati a qualsiasi strumento/asset. Inoltre, tutti gli asset possono essere analizzati utilizzando gli stessi strumenti (indicatori).

Il menù degli indicatori tecnici e dove trovarlo

Come funziona?

L’analisi tecnica funziona per gli asset in cui il prezzo è influenzato dalla legge della domanda e dell’offerta, mentre non è applicabile ai titoli in cui i prezzi sono regolati diversamente (ad esempio, da decreti politici).

Inoltre, ci sono diverse ipotesi che devono essere soddisfatte affinché lo strumento di analisi tecnica funzioni correttamente.

Elevata liquidità. Il sottostante deve essere scambiato con un volume sufficiente. Gli asset a bassa liquidità sono più facili da manipolare e più difficili da negoziare in generale. I fattori associati al trading a bassa liquidità lo rendono inadatto all’analisi tecnica.

Nessuna alterazione artificiale del prezzo. Una suddivisione azionaria, essendo una modifica artificiale del prezzo, non influisce sul valore intrinseco della società in questione, ma cambia drasticamente il prezzo delle azioni. Eventi simili non possono essere affrontati dall’analisi tecnica.

Nessuna notizia estremamente influente. Alcuni eventi – come un attacco terroristico o la scomparsa del CEO di una società – non possono certo essere previsti tramite l’analisi tecnica.

I principi di base

Il prezzo tiene conto di tutto. Gli analisti tecnici ritengono che l’azione del prezzo rispecchi pienamente tutte le informazioni disponibili pubblicamente. In altre parole, tutti gli eventi passati e gli annunci su quelli futuri si trovano già riflessi nel prezzo di un asset. Il prezzo, quindi, riflette il valore reale dell’asset sottostante. Questa informazione viene quindi utilizzata per prevedere il futuro.

I movimenti di prezzo non sono del tutto casuali. Ci sono periodi in cui i prezzi seguono il trend e periodi in cui se ne discostano. Gli analisti tecnici ritengono che sia possibile identificare i trend, sia a breve che a lungo termine, con l’aiuto degli indicatori.

Il “cosa” è più importante del “perché”. “Qual è il prezzo?” e “Come cambierà?” sono solitamente le uniche domande che i tecnici si pongono. Mentre l’analisi fondamentale riguarda il motivo alla base delle fluttuazioni dei prezzi, i tecnici lo ignorano. Per i tecnici, i prezzi salgono quando la domanda supera l’offerta, tutto qui.

Come utilizzare l’analisi tecnica nella pratica?

Molti specialisti dell’analisi tecnica applicano un approccio dall’alto verso il basso, valutando prima gli indici generali, poi i settori separati e passando solo successivamente ai singoli titoli. Indipendentemente dal tipo di risorsa e dal tipo di tempo che analizzi, i passaggi da eseguire saranno approssimativamente uguali. Innanzitutto, devi identificare la tendenza (ad esempio Media mobile o Alligator). Quindi dovrai identificare i livelli di supporto e resistenza, i limiti superiore e inferiore da cui l’azione del prezzo non si deve allontanare su un determinato intervallo di tempo (qui una linea orizzontale può essere di grande aiuto). Successivamente dovrai identificare la quantità di momentum (ad esempio con il MACD o un altro oscillatore) e i punti di entrata / uscita ottimali. Come ultimo passaggio, dovrai sommare tutti i dati sopra menzionati e usarli per fare una previsione.

Il grafico del prezzo con l’applicazione degli indicatori Alligator, Awesome Oscillator e delle linee orizzontali

Conclusione

Gli esperti nel campo dell’analisi tecnica ritengono che il mercato si spieghi per l’80% con la psicologia e solo per il 20% con la logica. È quindi importante imparare a interpretare i segnali che ricevi dal mercato, ma non sorprenderti se ci vorrà del tempo per imparare e padroneggiare l’analisi tecnica.

Fai trading qui

Il presente articolo non rappresenta un consiglio di investimento. Qualsiasi riferimento a movimenti o livelli di prezzo passati è di carattere informativo e basato su analisi esterne, non forniamo alcuna garanzia che tali movimenti o livelli si possano ripresentare in futuro. In conformità con i requisiti imposti dall'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA), il trading con le opzioni binarie e digitali è disponibile esclusivamente ai clienti categorizzati come clienti professionisti.


INFORMATIVA GENERALE SUI RISCHI:


I CFD sono strumenti complessi e comportano il rischio elevato di perdere soldi rapidamente a causa dell'effetto leva. Il 76% degli account degli investitori al dettaglio perdono soldi quando fanno trading con CFD tramite questo fornitore. Dovresti assicurarti di aver compreso il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di assumerti l'alto rischio di perdita del tuo denaro.