9 min read 

I trader che non si astengono dall’analisi fondamentale sanno che IQ Option fornisce un calendario economico, disponibile direttamente in questa pagina del sito. Il calendario economico riflette eventi di grande importanza nel mondo finanziario, che possono influenzare determinati asset e causare movimenti nei lori prezzi. Come leggere il calendario economico e dare un senso ai numerosi eventi, che spesso hanno descrizioni complicate?

La verità è che la comprensione del calendario economico può migliorare sostanzialmente la tecnica di molti trader. Tuttavia, il calendario potrebbe sembrare piuttosto complicato a prima vista. Ecco una spiegazione approfondita del significato degli eventi riportati nel calendario economico.

Come si legge il calendario economico?

Prima di tutto, diamo un’occhiata alla struttura del calendario economico per sapere quali informazioni abbiamo a disposizione. Per questo, suddivideremo la pagina del calendario economico in più parti e le esamineremo singolarmente.

Filtri: tipo, data, impatto e altro

La prima parte del calendario è rappresentata dalle impostazioni che ti consentono di adattarlo alle tue esigenze personali. Qui puoi scegliere se controllare le notizie economiche, come ad esempio i report sulla disoccupazione, le dichiarazioni di bilancio e i tassi di inflazione, oppure se sono di tuo interesse i bilanci sugli utili di determinate società. In quest’ultimo caso, puoi passare alla scheda “Utili”.

Un altro parametro che puoi modificare è la data: puoi controllare la settimana in corso, quella precedente o la successiva, o addirittura il mese, a seconda di ciò che ti interessa.

Come dare un senso e sfruttare al meglio il calendario economico? Passo per passo
Impostazioni del calendario economico

Cliccando sul pulsante “Filtri” potrai espandere il menù e scegliere paesi specifici, le categorie degli eventi economici e filtrarli per importanza (impatto “basso”, “medio” e “alto”).

Per visualizzare gli eventi per un determinato giorno, è sufficiente fare clic sulla data e scorrere verso il basso. Ad esempio, diamo uno sguardo agli eventi di mercoledì 14 aprile.

Eventi e stime

Dopo aver scelto mercoledì 14 aprile dal calendario, ci viene presentato un programma degli eventi economici che si svolgono in questa particolare data. L’elenco mostrerà i diversi tipi di eventi che dovrebbero influenzare il mercato. Può trattarsi di un report sulla disoccupazione, una dichiarazione di bilancio come è stato menzionato prima, ma anche un intervento politico di grande importanza.

Come dare un senso e sfruttare al meglio il calendario economico? Passo per passo
Scelta di una data specifica nel calendario economico

Come abbiamo detto, è possibile filtrare gli eventi in base al paese, alla categoria o all’impatto. Nell’elenco sottostante possiamo vedere due eventi di maggiore impatto, contrassegnati dal segno corrispondente delle tre fiamme. L’impatto riflette il grado con cui l’evento potrebbe aumentare la volatilità del mercato per gli asset specificate. 

Come dare un senso e sfruttare al meglio il calendario economico? Passo per passo
Sono evidenziati gli eventi dal maggiore impatto

Per ogni evento vengono indicati l’orario, la valuta che dovrebbe influenzare, il grado di impatto, il nome e tre colonne di risultati: effettivo, stimato, precedente. Queste tre colonne ci mostrano la variazione del prezzo dell’asset.

Stimato” mostra il risultato atteso per la particolare notizia (ad esempio, la variazione percentuale del tasso di interesse). “Precedente” mostra il risultato precedente pubblicato in relazione a quella particolare notizia. “Effettivo” mostra il risultato una volta resa nota la notizia. 

Come comprendere le notizie economiche?

Un esempio di una notizia potrebbe aiutare a spiegare i meccanismi secondo cui si lavora con il calendario economico. Concentriamoci su una notizia ad alto impatto prevista per giovedì 15 aprile: vendite al dettaglio su base mensile. Per capire come potrebbe influenzare il mercato, esaminiamo i dettagli di seguito.

Come dare un senso e sfruttare al meglio il calendario economico? Passo per passo
Vendite al dettaglio su base mensile

Quando clicchi su una notizia, puoi trovare informazioni dettagliate sugli asset che potrebbe interessare. In questo caso troviamo le coppie Forex con USD. Le vendite al dettaglio su base mensile sono un indicatore della spesa dei consumatori, che definisce la maggior parte dell’attività economica generale negli Stati Uniti.

Come puoi vedere, il valore previsto è del 5,9%, mentre il precedente è del -3%. Come interpretare questa informazione?

Un risultato superiore alle stime (oltre il 5,9%) potrebbe essere un prerequisito per una tendenza rialzista per l’USD, mentre una lettura inferiore alle previsioni potrebbe tradursi in una tendenza negativa (ribassista) per l’USD. 

Ciò non significa che le notizie influenzeranno l’asset esattamente nel modo che abbiamo descritto. Alcune notizie possono avere un impatto minore e non riflettersi sul movimento del mercato tanto quanto quelle di maggiore impatto. Tuttavia, in linea generale, seguire il calendario economico è importante e può essere molto utile per i trader che vogliono cogliere i momenti di maggiore volatilità e capire se è previsto un movimento rialzista o ribassista.

Come inserire il calendario economico nel tuo approccio di trading

Per iniziare a utilizzare il calendario economico, in primo luogo dovrai decidere l’approccio di trading che adotterai.

  1. Se stai lavorando sul Forex, puoi scegliere le coppie di valute che ti interessano di più e trovare gli intervalli di tempo in cui sei disponibile a dedicare la tua piena attenzione al trading.
  2. Se preferisci fare trading sulle azioni, puoi rivolgerti alla scheda “Utili”.
  3. Individua le notizie che potenzialmente avranno un impatto sull’asset di trading di tua scelta. Confronta il risultato precedente con quello stimato e stabilisci di conseguenza la tua strategia.
  4. Puoi anche considerare di tenere un diario di trading per registrare le tue operazioni e monitorare i tuoi risultati.
  5. Combina il tuo trading con gli strumenti di gestione del denaro per ridurre il più possibile i rischi associati al trading.
  6. Ricorda sempre che la prestazione passata non è un indicatore della prestazione futura.

Fai trading adesso