6 min read 

Alcuni affermano che la prossima crisi finanziaria sia dietro l’angolo. Cosa significa questo per te come trader? Significa che molte società, fra cui molte disponibili sulla piattaforma IQ Option, perderanno valore. Sapere come fare trading su un titolo al ribasso è un’abilità che vale la pena di acquisire. Anche senza una crisi finanziaria che devasti il mercato, molte buone società si trovano di tanto in tanto ad affrontare condizioni di mercato sfavorevoli e iniziano a perdere valore.

La maggior parte dei trader sa che non è il caso di afferrare il coltello che cade, come metafora dell’acquisto di un titolo in deprezzamento. Sostengono di non andare contro il trend per una ragione ben precisa. Quando acquisti un titolo in ribasso, non sai di preciso quando avverrà l’inversione. Con ogni probabilità perderai di più durante la caduta iniziale rispetto al guadagno che ne trarrai quando il titolo rimonterà.

Jeff Clark è un trader professionista, ex manager finanziario della Silicon Valley, e un uomo che sa come speculare sugli andamenti negativi del mercato. È noto per le sue operazioni sul margine del Black Friday e all’apice della bolla del dot-com. In poche parole, è colui che sa come trasformare una crisi in un’opportunità di trading e l’ha fatto svariate volte. Nell’articolo di oggi forniremo due validi consigli di Jeff in merito al trading sui titoli in ribasso.

Secondo Jeff, è facile che l’acquisto di un titolo che è ancora in perdita si riveli una catastrofe. Al contrario, è preferibile acquistare un titolo in perdita nel momento in cui suo prezzo raggiunge il fondo e l’inversione del trend appare imminente. È quando il corso azionario si trova al suo minimo che un trader dovrebbe aprire una posizione al rialzo sul titolo e mantenerlo. Jeff afferma di essere in grado di individuare questo punto preciso.

Periodi al ribasso e ritracciamenti a breve termine

Diamo uno sguardo a questo grafico di Volvo. È evidente che da ottobre a dicembre 2018 la società ha affrontato tempi duri. Il periodo ribassista è durato abbastanza per svuotare i conti di coloro che desideravano investire sulla società durante il primo ritracciamento positivo, poiché Volvo ha continuato a perdere per un periodo prolungato dopo il breve risveglio della fine di ottobre – inizi di novembre.

La prima regola nell’acquisto di un titolo in ribasso, secondo Jeff Clark, è quella di non comprare mai al primo calo. Dopo il primo, afferma Jeff, ne viene sempre un secondo. In questo caso specifico, Volvo ha subito una serie di tre cadute (e consecutivi ritracciamenti) prima di invertire il trend negativo.

Qui entra in gioco la seconda regola di Jeff. Inizia a esplorare le opportunità di acquisto dopo il secondo calo, ma solo se le condizioni tecniche supportano l’idea. A tal fine, potresti considerare di usare il MACD, uno degli indicatori di tipo oscillatore più basici.

Il MACD come indicazione della prossima inversione

La logica è semplice. Quando il MACD dimostra nuovi minimi, il trend negativo è ancora forte e non è il caso di escludere ulteriori cali. Quando il titolo è in calo, ma il MACD è in salita, il potenziale positivo inizia a prendere forma. Questo è ciò che è accaduto con Volvo alla fine dell’anno scorso. Dopo il calo iniziale del prezzo, il MACD è rimasto in zona negativa. Quindi il MACD è rimasto relativamente piatto (ma anche negativo) per un periodo piuttosto lungo. Quando l’indicatore ha iniziato a muoversi verso l’alto, la società ha iniziato il recupero e il suo corso azionario, di conseguenza, è salito.

Acquistando le azioni Volvo dopo i primi due cali, l’investitore avrebbe quasi certamente perso il proprio denaro. Aspettando i segnali tecnici di una dinamica positiva e acquistando dopo il terzo calo, il trader avrebbe ottenuto un buon titolo societario, destinato ad aumentare nelle settimane e nei mesi successivi, a un prezzo inferiore rispetto al suo valore intrinseco.

Tutto quello che abbiamo detto fin qua rappresenta l’opinione di Jeff Clark. Essa può fornire alcuni punti di vista interessanti sul trading sui titoli in calo. Tuttavia, ricorda che il mercato è caotico e difficile da prevedere. Questa strategia, quindi, non garantisce risultati positivi al 100%.

Vai alla piattaforma

Il presente articolo non rappresenta un consiglio di investimento. Qualsiasi riferimento a movimenti o livelli di prezzo passati è di carattere informativo e basato su analisi esterne, non forniamo alcuna garanzia che tali movimenti o livelli si possano ripresentare in futuro. In conformità con i requisiti imposti dall'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA), il trading con le opzioni binarie e digitali è disponibile esclusivamente ai clienti categorizzati come clienti professionisti.


INFORMATIVA GENERALE SUI RISCHI:


I CFD sono strumenti complessi e comportano il rischio elevato di perdere soldi rapidamente a causa dell'effetto leva. Il 77% degli account degli investitori al dettaglio perdono soldi quando fanno trading con CFD tramite questo fornitore. Dovresti assicurarti di aver compreso il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di assumerti l'alto rischio di perdita del tuo denaro.