6 min read 

La scelta degli asset su cui investire è una questione importante che ogni trader deve affrontare. Eccoti, pronto per muovere i primi passi nel mondo del trading: conosci già le basi dell’analisi tecnica e di quella fondamentale, tuttavia, resta aperta la questione della scelta degli asset. Anche se forse sai già come valutare i titoli, a volte la scelta resta comunque difficile. Ecco alcuni aspetti da prendere in considerazione in base alle tue preferenze di trading.

1. Esplora le tendenze future

A volte capita di scoprire una società solo dopo che è avvenuto un movimento importante. Se noti che ti capita spesso di essere in ritardo nel notare le più importanti fluttuazioni nei prezzi, prenditi un po’ di tempo per esplorare le tendenze emergenti, che potrebbero spingere in alto alcuni leader del settore, come è accaduto per Tesla. Pensare al futuro piuttosto che al presente può essere un comportamento saggio, specialmente se sei incline a un approccio a lungo termine. Tuttavia, anche se al contrario preferisci dedicarti a operazioni rapide, essere consapevole delle tendenze più “calde” del momento può sempre essere utile.

Per essere sempre aggiornato sulle tendenze emergenti, puoi seguire i report pubblicati dalle maggiori società di ricerca e consulenza. Ad esempio, una di queste società è Gartner, che offre report su una vasta gamma di argomenti: IT, marketing, finanza e così via. Per sfruttare le informazioni nelle tue decisioni di trading, puoi scoprire quali sono i settori ad alto potenziale e quindi individuare i titoli delle società che si stanno sviluppando in quel dato settore, ecc.

2. Cerca ispirazione dagli investitori più conosciuti

Se hai sempre osservato con ammirazione i successi dei grandi investitori come Warren Buffet, perché non imparare qualcosa dalle loro azioni? I grandi hedge fund e gli investitori più famosi fanno del trading e dell’attività di investimento il loro principale obiettivo. Dedicano tempo e denaro nelle ricerche, per questo vale la pena di dare almeno un’occhiata ai loro portfolio. Per trarre ispirazione dai professionisti puoi scoprire quali sono le loro scelte. Ricorda comunque che è sempre previsto un certo livello di rischio.

Giganti come Berkshire Hathaway, Fisher Asset Management, Renaissance Technologies e altri dispongono di un’ampia selezione di titoli e senza dubbio potrai trovare qualcosa che ti interessa o che, per lo meno, ti indichi una direzione che non avevi ancora esplorato.

Un aspetto da tenere a mente è che, a differenza degli hedge fund, tu probabilmente non hai miliardi di dollari da mettere a rischio. Scoprire quali sono le preferenze degli investitori professionisti potrebbe contribuire a rendere migliore il tuo approccio di trading e aumentare le tue possibilità.

3. Affidati di più al tuo “circolo di competenza”

Il “circolo di competenza” è un termine introdotto da Warren Buffet e Charlie Munger per descrivere le aree con cui un individuo ha maggiore familiarità. Secondo gli investitori, un trader deve concentrare gli investimenti finanziari nelle aree in cui possiede una maggiore competenza. 

Un tale approccio ha dei benefici innegabili, poiché operare in un settore di cui sei esperto ti offre il vantaggio di avere una conoscenza e una comprensione più profonde dei processi coinvolti. Il circolo di competenza di ognuno può essere determinato dalla professione, dalle abitudini di spesa, dai tipi di prodotti e servizi che utilizza o addirittura dalla sua posizione geografica.

Favorire le azioni di società di cui un trader ha una reale conoscenza o esperienza piuttosto che le azioni di settori che gli sono completamente estranei può offrire maggiori possibilità di comprensione. Tuttavia, tieni presente che questo approccio ha anche i suoi svantaggi: ad esempio, con questo approccio, un trader può finire ad avere un portafoglio meno diversificato, il che può essere piuttosto rischioso.

Fai trading adesso