7 min read 

Trading: l’azione di comprare e vendere posizioni finanziarie come gli spot Forex è solo una piccola parte di quello che serve per diventare un trader di successo. Chiunque può registrarsi presso un broker, aprire un conto, investire delle somme di denaro e fare trading. I trader di successo seguono un percorso differente, un percorso in cui l’operazione è l’ultimo passaggio di una serie di azioni. Questo post delinea, passaggio per passaggio, l’anatomia di una strategia vincente.

Gli elementi fondamentali – So che molte persone attive sul Forex sono dei trader prettamente tecnici, ma permettetemi di dire che i fondamentali sono di estrema importanza. Quando osservi il grafico dell’azione del prezzo, quell’azione è guidata dalle condizioni fondamentali sottostanti del mercato. È ovvio che possedere un’idea di massima di queste condizioni del mercato non può che rendere più semplice la lettura dei grafici. Se non segui le notizie economiche su base regolare, dovresti farlo – sono una fonte ricchissima di opportunità di trading e l’inizio di ogni operazione di trading di successo.

News and Calendar

Gli elementi tecnici – Gli elementi tecnici sono i grafici, gli indicatori, le linee del trend, il supporto e la resistenza, l’azione del prezzo e come leggi ognuno di questi elementi. Se c’è una cosa che ho imparato e dimostrato molte volte, è che i segnali tecnici più comunemente accettati sono estremamente precisi. Perché? Perché sono generalmente accettati, moltissime persone li sfruttano, talmente tante che essi sono divenuti una sorta di profezia che si auto-realizza. I grafici dicono una cosa, la gente realizza quel che i grafici prevedono. Impara quali sono gli elementi tecnici, applicali ai fondamentali e inizierai a riconoscere i punti di ingresso e di uscita più redditizi.

Strategia – La strategia è estremamente importante perché offre una linea guida per il successo. Una strategia è un approccio sistematico messo in atto per risolvere un problema. Il dizionario definisce “strategia” come “un piano o un’azione progettata per raggiungere un obiettivo complessivo”. L’obiettivo complessivo è quello di guadagnare denaro grazie al Forex; la strategia è il piano per raggiungerlo. Se le cose non vanno secondo il piano dovrai andare a ritroso, individuare quale parte del piano non ha funzionato, sistemarla, testarla e rimetterla in atto. Una buona strategia comprende sia elementi fondamentali che elementi tecnici, ma anche regole specifiche in merito a quando aprire e chiudere un’operazione. Ad esempio, alcuni trader partono dal seguente presupposto: in un trend al rialzo entrano solo al crossover al rialzo dello stocastico quando il prezzo sta rimbalzando da un media mobile. Prendiamo ad esempio il grafico che segue:

EUR/USD

Gestione del rischio – I trader di successo sanno sempre con esattezza quando destineranno alla prossima operazione, senza porsi alcuna domanda. Questo accade perché si servono di alcune forme di gestione del rischio che non permettono loro di investire somme eccessive in una sola operazione, o in una serie di operazioni perdenti, e quindi di erodere il loro capitale. Alcuni trader si servono della regola della percentuale. Questo significa che mettono a rischio solo una percentuale fissa e predeterminata del proprio saldo in ogni operazione. In questo modo, se la regola è al 3%, l’importo di denaro che viene investito in ogni operazione aumenterà man mano che il saldo cresce, ma non sarà mai troppo nel caso in cui l’operazione andasse in perdita.

Aprire l’operazione – Questa parte è la più semplice, se tutte le condizioni citate in precedenza vengono rispettate. In questo modo avrai iniziato da solide fondamenta, te ne servirai per eseguire una buona analisi, attenderai pazientemente i giusti segnali di ingresso e investirai importi adeguati, né troppo, né troppo poco. A questo punto dovrai inserire il tuo ordine, eseguirlo e osservare cosa accade.

Anatomia di una strategia di trading vincente sul Forex

Monitare l’operazione – Anche con le regole di gestione del rischio e con gli stop-loss, è sempre bene monitorare l’andamento dell’operazione. Potrebbe essere il caso di bloccare anticipatamente il profitto se le notizie non sono quelle che avevi previsto o decidere di alzare i target del profitto se al contrario l’azione sembra positiva.

Chiudere l’operazione – La lezione che ho imparato è che il guadagno non è garantito fino al momento della chiusura dell’operazione. Anche se questo significa chiudere una cattiva operazione in perdita, è sempre meglio salvare qualcosa, piuttosto che perdere tutto. Allo stesso tempo, potrebbe essere il caso di mantenere aperta una posizione in vincita, permettendo al profitto di aumentare.

Ripetere dall’inizio – Se lo farai nel modo giusto, vedrai che la media delle vincite sarà sempre superiore alla media delle perdite. Ricorda che una strategia vincente richiede comunque una revisione, di tanto in tanto, e che non esiste la strategia perfetta.

Fai trading qui