Tag:
3 min read 

La criptovaluta Zcash (ZEC) guadagna nella giornata di oggi oltre il 4%, portandosi a circa 340$ e mettendo a segno la migliore performance tra tutte le nuove valute digitali. Gli ultimi giorni di scambi non hanno fornito grandi spunti per i trader impegnati nel nascente segmento delle criptovalute, stiamo assistendo, semmai, ad una fase laterale con prezzi stabili o in discesa. Anche oggi questo trend sembra rimanere invariato, con lo Zcash unica nel paniere delle criptovalute ad essere in positivo.

Zcash

E’ probabile che la valuta si stia muovendo così a causa delle notizie di inizio settimana, che indicano come la borsa di scambio digitale Gemini, con sede a New York e di proprietà dei fratelli Winklevoss, tra gli ideatori dei social network e di Facebook, sia stata la prima a ricevere la licenza per fare trading di Zcash. I primi cross offerti al pubblico saranno contro il Dollaro Americano (USD), il Bitcoin (BTC) e l’Ethereum (ETH).

Zcash è una criptovaluta che mette al centro del proprio progetto la possibilità di scegliere la massima privacy per i propri utenti, se questi lo desiderano, rendendo le transazioni anonime. Se, invece, questa scelta non fosse congeniale, si può optare per eseguire transazioni trasparenti e pubbliche in maniera molto simile a come avviene per il Bitcoin.

Zcash

Anche dal punto di vista grafico le quotazioni potrebbero dare soddisfazioni agli investitori con posizioni lunghe nei prossimi mesi, soprattutto se la trendline rialzista dovesse reggere senza perforazioni al ribasso del supporto.

I massimi di sempre, comunque, rimangono relativamente lontani e risalgono ad inizio gennaio, quando anche tutto il mercato delle criptovalute ha toccato la massima capitalizzazione. Per raggiungerli di nuovo il prezzo dovrebbe più che raddoppiare, scenario non del tutto impossibile nei prossimi mesi per un asset relativamente poco liquido e dove, quindi, anche pochi acquirenti possono fare la differenza condizionando fortemente il prezzo.

Basti considerare che qualcosa del genere è accaduto appena pochi mesi or sono, ad inizio dicembre, quando il prezzo è più che raddoppiato nel giro di 12 giorni. Oscillazioni di tale portata sono, comunque, molto rischiose e possono distruggere un portafoglio finanziario rapidamente, se non opportunamente governate, anche ricorrendo a tecniche di hedging.

Fai trading qui