3 min read 

La Juventus F.C. mette a segno importanti rialzi da ormai alcuni giorni, da quando sono iniziate a girare voci di un possibile ingaggio di Cristiano Ronaldo, stella del Real Madrid. I rialzi sono ormai nell’ordine del 10% da quando è iniziata a trapelare la notizia, il titolo della Vecchia Signora, comunque, rimane ancora lontano dai massimi dell’anno.

Cristiano Ronaldo

Il mercato è pronto a scommettere che l’operazione sarà un successo, perlomeno dal punto di vista finanziario. Il Real Madrid sarebbe disposto a cedere il cartellino del giocatore, ormai 33-enne, per circa 100 milioni di euro. A questi andrebbe a sommarsi l’ingaggio annuale, nell’ordine dei 25 milioni. Il ritorno per l’investimento, però, potrebbe essere ben maggiore.

Si stima che solo di merchandising e di maggiori abbonamenti ci potrebbe essere un incremento di 70-80 milioni di euro l’anno di fatturato, a cui andrebbero aggiunti altri soldi se la Juventus riuscisse ad accedere alle ultime fasi della Champions League. Gli introiti maggiori realizzabili sul lungo periodo, però, non sono neanche ben quantificabili.

Si pensi che il Real Madrid ormai fattura più nel resto del mondo che in Europa, proprio grazie alla lunga liste di stelle che hanno vestito la sua maglia e che invogliano le nuove generazione ad affezionarsi alla squadra.

La Juventus, inoltre, è tra le pochissime squadre di club al mondo ad avere un bilancio relativamente solido, anche se l’anno fiscale in corso, seppur a fronte di ricavi complessivi oltre i 540 milioni di euro, dovrebbe chiudersi con un Ebit (risultato operativo) di 9 milioni in rosso. Se l’operazione andasse in porto è possibile stimare un Ebit positivo per le prossime annate di 20 o 30 milioni, ipotizzando l’impatto netto dell’operazione Ronaldo positiva per 30-40 milioni annui.

Il tutto in uno scenario calcistico italiano finanziariamente desolante, con squadre dal passato illustre come Milan e Inter in grave affanno economico. I trader del titolo dovrebbero essere molto attenti in questi giorni, il mercato, infatti, sembra già scontare la notizia per certa. Una tattica di trading saggia potrebbe essere quella di disfarsi dell’azione all’ufficializzazione dell’acquisto ( seguendo la celebre regola “buy the rumor, sell the news”) o in caso l’operazione dovesse fallire.

Fai trading qui