3 min read 

Il paniere delle criptovalute presenti su IQ Option è all’insegna del rialzo, con l’EOS a guidare i guadagni salendo di oltre il 16% a quasi 7 $. Quest’ultima è una criptovaluta nata a metà 2017 e basata su un nuovo tipo di blockchain che supporta grandi volumi di transazioni al secondo e non prevede commissioni. La piattaforma su cui si basa fornisce agli sviluppatori servizi già pronti come database, autenticazione, comunicazione per semplificare lo sviluppo di nuove App. Il motivo di questo rialzo, escludendo l’analisi grafica che non presenta tanti spunti, è al momento ignoto. E’ probabile che nei prossimi giorni si saprà qualcosa di più a riguardo.

Cripti

Le notizie delle ultime ore ci parlano dell’ennesimo governo che tenta di imporre una maggiore regolamentazione sul fenomeno delle criptovalute. Il governo di Taiwan, infatti, prevede di imporre nuove norme restrittive per impedire in particolar modo il riciclo di denaro sporco.

Queste mosse sono state fatte dopo che rappresentanti del governo si sono incontrati con BitoEX and MaiCoin, due delle principali borse di scambio del paese, per cercare di comprendere meglio la materia e venire, se possibile, incontro alle esigenze lecite ed inderogabili di chi fa delle criptovalute il proprio core business.

Tale sensibilità è merce rara: è capitato più volte, come riportato nei mesi scorsi, che le forze dell’ordine di altri paesi, su richiesta del proprio governo, facessero delle vere e proprie repressioni senza una legislatura che regolasse la materia. Probabilmente questa è una delle ragioni che ha reso l’impatto della notizia quasi nulla, stranamente anche in considerazione del fatto che Taiwan, come la vicina Corea del Sud, è una forte utilizzatrice delle nuove valute elettroniche.

Ci sono notizie interessanti anche per il Bitcoin Cash (BCH). Il pioniere delle criptovalute Roger Ver, parlando ad una conferenza organizzata da Bloomberg Asia, ha affermato che vede il futuro di questo asset come molto roseo, in quanto la sua adozione sta aumentando vertiginosamente, spesso a scapito dello stesso Bitcoin (BTC). Inoltre a breve, il 15 Maggio, ci dovrebbe essere una hard fork che dovrebbe introdurre caratteristiche riprese dal protocollo Ethererum. Anche la velocità delle transazioni dovrebbe aumentare, per via dell’uso di blocchi da ben 32 MB.

Fai trading qui