Tag:, , ,
3 min read 

L’euro (EUR) continua a salire, portandosi fino a 1.177 contro il dollaro americano (USD), un incremento di oltre mezzo punto percentuale rispetto alla chiusura di ieri. A condizionare il più importante cross FOREX mondiale è di nuovo il dollaro, in caduta rispetto a tutte le altre principali valute. Le nuove tariffe sulle importazioni imposte dall’amministrazione Trump alla Cina, infatti, sono nell’ordine del 10%, rispetto al 25% che il mercato si aspettava solo qualche giorno or sono.

EUR/USD

Inoltre sembra che la Repubblica Popolare reagirà in modo abbastanza blando a questa ultima tornata di dazi, evitando che si inneschi una pericolosa escalation. Anche i rendimenti dei titoli T-Bill sono scesi, segno che il mercato sconta aspettative minori in termini inflazionistici. Dal punto di vista grafico, con questo ultimo movimento di prezzo si rompe la trendline ribassista che ha caratterizzato il cambio per tutto il terzo quadrimestre dell’anno, ossia il periodo luglio – settembre.

Le vendite sul dollaro sono causate anche dal tipico comportamento del mercato definito “buy the rumor, sell the news”, il rialzo di altri 25 punti base la prossima settimana è considerato, ormai, una pura formalità. Lo stesso comportamento può spiegare anche il movimento della corona norvegese (NOK), che perde oltre mezzo punto percentuale contro le altre principali valute, dopo che la banca centrale di Oslo ha alzato i tassi di un quarto di punto.

Forex

Infine, la sterlina inglese (GBP) sale di quasi un punto percentuale, dopo che i dati sulle vendite al dettaglio sono risultati migliori delle aspettative. Il dato mensile segnala un + 0.1% rispetto al giudizio degli analisti, mentre quello annuale uno stratosferico +1% tondo.

Tra i vari settori oggetto di rilevazione, quello del turismo e della ristorazione hanno trainato l’indice generale, anche grazie al bel tempo che ha sorriso sull’estate del Regno Unito. Per quanto riguarda la Brexit la situazione rimane ancora ingarbugliata e il punto di contesa principale il confine dell’Irlanda del Nord.

Fai trading qui