5 min read 

Capitalizzare o non capitalizzare, questa è la ragione per cui non riesci a ottenere un profitto. La capitalizzazione, il processo di reinvestire i guadagni nel tempo per aumentare i ricavi totali, è un termine spesso usato in riferimento ai conti deposito e agli investimenti pensionistici. Si sente raramente usare fra le mura del settore speculativo, ma a torto, perché rappresenta la chiave per raggiungere quegli alti ricavi che tanto sogni.

Se sei come me, so che preferisci le operazioni nettamente in positivo, realizzare il massimo profitto e ricavare profitti raddoppiando o triplicando il numero delle cifre. Il problema è che non tutte le operazioni funzionano in questo modo, ed esporsi per i profitti stellari spesso comporta mettere a rischio i piccoli profitti accumulati sul tuo conto. Cercare di fare il colpo grosso significa assumersi grossi rischi, e i grossi rischi possono portare a grosse perdite quando l’operazione non si chiude in positivo.

Broker

Tuttavia, se sei disposto a prendere i profitti minori quando li vedi, se li lascerai accumulare e li reinvestirai nella tua strategia di trading, prima del previsto sarai in grado di vedere quei grandi profitti. Le tue operazioni potrebbero non fruttarti ROI del 100% o il 500% come vorresti, ma inizieranno a ripagare $100, $1000 e $5000 alla volta, quando il tuo conto sarà ricco abbastanza.

Cosa significa quuesto per te e per il tuo trading? Significa accontentarsi di profitti minori. Lascia che il tuo conto cresca e segui le tue regole di gestione del denaro. Potrebbe comportare anche l’aggiunta di una nuova regola alla tua lista, quella per cui dovresti sempre bloccare i profitti quando si verifica un determinato evento. Per me significa fermarmi quando il profitto si avvicina al 100%, oppure ogni volta che guardando un’operazione penso “cavolo, questa sì che è bella”, perché quando non lo faccio queste opportunità tendono a scappare.

Il mio consiglio è quello di smettere di cercare il colpo perfetto, il gol da fondo campo e i soldi facili e concentrarsi sull’ottenere profitti minori in modo costante. Diamo un’occhiata ai numeri. Partendo con un conto da $1000 e presupponendo un 5% di tolleranza al rischio (né alto, né basso) e facendo trading senza leva (per semplicità), questo significa investire $50 per operazione. Quando l’operazione si chiude in positivo puoi ottenere il 25%, il 50% o addirittura il 100%, come speravi. Se lasci che la tua emotività prenda il sopravvento e aspetti che il ricavo raggiunga il 200%, potresti perdere l’intera operazione, o finire con un profitto inferiore al previsto.

Se, invece, vendi nel momento in cui il profitto è almeno del 50%, farai $25. Sommando questi $25 su una serie di 10 operazioni, il tuo conto crescerà a $1250 (immaginando che tu non subisca perdite) e il tuo 5% di rischio per operazione salirà a $62,5. A questo livello, un profitto del 50% sale a $31,25, e in 10 operazioni positive porterà $312,50. Quando il tuo conto avrà raggiunto i $5000, le tue operazioni saranno di $250 e il tuo profitto per operazione di $125, quando il tuo conto salirà a $10.000, il tuo profitto per operazione sarà di $250. Ci vorrà del tempo per raggiungere questo obiettivo, ma se ti concentri sui profitti minori e li lasci capitalizzare sul tuo conto sarai in grado di farlo salire e di ottenere i ricavi maggiori.

Fai trading qui