3 min read 

Le criptovalute sono di nuovo in rosso, con il Bitcoin (BTC) a circa 6200$ e ai minimi da un mese circa. Il motivo principale è dovuto alla decisione della SEC americana di postporre il giudizio di conformità sul primo ETF collegato al Bitcoin, di cui abbiamo trattato la settimana scorsa. Questo è il terzo tentativo volto alla creazione di un exchange-traded fund di questo tipo, le altre due volte la proposta è stata rigettata, questa volta verrà postposta al 30 settembre prossimo.

Bitcoin

Dal punto di vista grafico sarà determinante adesso riuscire a mantenere quota 6000$, poiché questa soglia è ormai un supporto di lungo periodo e una sua rottura potrebbe innescare la smobilitazione forzosa di posizioni lunghe costruite in quel range di prezzo a leva o margine. Altri fattori che potrebbero incidere sui prezzi sono diversi. Uno di questi è sicuramente dovuto all’escalation di tensione tra Stati Uniti e Russia, che ha portato ad un crollo del rublo e dei titoli di stato di Mosca. Questa tensione tra le due superpotenze militari mondiali potrebbe generare una spinta all’acquisto di Bitcoin e criptovalute in generale come forma di protezione da rischi di blocchi finanziari. Le valute digitali, come spiegato più volte, non temono in alcun modo le ingerenze da parte dei governi e sono un ottimo modo per preservare asset in periodi di stretta sorveglianza e autoritarismo finanziario.

Microsoft Azure

Un’altra notizia positiva è quella che vede Microsoft, una delle principali aziende informatiche del mondo, integrare sempre più la blockchain Ethereum (ETH) all’interno del suo parco software. Per la precisione, come preannunciato in un post sul blog aziendale, l’azienda di Redmond introdurrà un algoritmo di tipo proof-of-authority nella sua offerta legata ai servizi Azure. Azure è una piattaforma di servizi di cloud pubblica di Microsoft, che offre servizi di computing distribuito e machine learning per le aziende. Questa mossa è molto importante, perché rafforza il legame tra le aziende e le possibilità tecnologiche offerte dalle criptovalute.

Fai trading qui