3 min read 

Anche oggi assistiamo a forti discese delle criptovalute, con prezzi in picchiata repentina e con alti volumi, qualcosa che non si vedeva sui mercati da molto tempo. Il calo non risparmia nessuno, anche la regina delle criptovalute, quella da alcuni considerata più “sicura”, il Bitcoin (BTC),  perde oltre il 20% e si appresta a testare il supporto dei 10000$. Se questo supporto dovesse essere sfondato è facile immaginarsi ulteriori ribassi fino a quota 8000$ nei prossimi 3o4 giorni. Il prezzo rimane in un canale discendente molto brutto ma ci fornisce possibili spunti per entrare short seguendo i target price di cui sopra.

BTC/USD

Le notizie della giornata odierna sono negative e giustificano, almeno in parte, l’andamento nei prezzi. Dopo la Corea del Sud e la Cina, anche l’Unione Europea, una delle giurisdizioni politiche e monetarie più importanti al mondo, si è detta pronta, attraverso le parole di alcuni importanti funzionari, a porre una qualche forma di freno alla diffusione delle criptovalute.

Steven Maijoor, presidente dell’Autorità di Vigilanza sui mercati e gli strumenti finanziari, ha ammonito sul fatto che gli investitori dovrebbero prepararsi a “perdere tutti i loro soldi” investiti nelle nuove valute digitali, facendo immaginare che in un non lontanissimo futuro ci potrebbe essere qualche azione concreta da parte delle autorità del Vecchio Continente. C’è anche una piccola notizia positiva, però, quest’oggi e riguarda la possibilità di acquistare in Bitcoin le partite della NBA disputate dai Dallas Mavericks. La squadra di Mark Cuban, infatti, permetterà di usare questa forma di pagamento probabilmente a partire dal prossimo anno.

Kripto

Come accennato poco or sono, anche le altre criptovalute sono in pesante ribasso. A guidare i ribassi quest’oggi troviamo il Bitcoin Gold (BTG) e, di nuovo, il Ripple (XRP), in caduta di oltre il 30%. Nel caso del Ripple assistiamo a perdite di oltre il 70% rispetto ai massimi di inizio gennaio e il prezzo di appresta a testare il fondamentale supporto posto a quota 1$. Se questa quota dovesse essere superata il prossimo è circa a 0,75$, che a dicembre scorso è stato l’iniziale supporto dopo il primo vero bull market di questa criptovaluta.

Fai trading qui