Tag:
7 min read 

RSI varia da 0 a 100% e può essere rappresentato da un’unica linea fluttuante. Più questa linea si avvicina al segnale zero, e maggiore è la probabilità che l’asset sia ipervenduto.

RSI
Pertanto, secondo l’indicatore, il prezzo dell’asset presto scenderà.

In questo caso ci si può aspettare un aumento del prezzo. Quando RSI si avvicina a 100%, è probabile che l’asset sia ipercomprato.

Riguardo all’autore

J. Welles WilderL’indicatore è stato sviluppato e introdotto nella pratica dall’ingegnere americano J. Welles Wilder, imprenditore edile e famoso analista tecnico.

Nel 1978 è apparso nel bestseller dell’autore “New Concepts in Technical Trading Systems” e nel numero di giugno di “Commodities magazine” (ora Futures magazine). È diventato uno degli indici oscillatori più popolari ed è oggi considerato un indicatore di base nei software di analisi tecnica.

Come utilizzare l’indicatore RSI nel trading?

Come notato sopra, RSI oscilla tra valori compresi fra 0 e 100%. Tradizionalmente RSI è considerato ipercomprato quando presenta un valore al di sopra di 70% e ipervenduto se al di sotto di 30%. Se l’indicatore fornisce molti falsi segnali, si consiglia di aumentare la soglia di ipercomprato portandola a 80 e diminuire la soglia di ipervenduto a 20.

RSI how to use in trading
Come utilizzare l’indicatore RSI

Leggi anche: 6 Modi per Ottenere il Guadagno Massimo dall’Indicatore RSI


J. Welles Wilder raccomanda l’utilizzo di un periodo di 14, che certamente può essere modificato per l’adattabilità di strategia di breve e lungo termine. Periodi più o meno lunghi sono utilizzati in alternativa per previsioni più brevi o più lunghe.

RSI è un indicatore universale e può essere utilizzato nel commercio di qualsiasi asset, dagli indici alle coppie di valute e ai derivati.

Notare che durante forti tendenze RSI può rimanere in zona di ipervenduto/ipercomprato per un periodo abbastanza lungo! 

Impostazioni e Configurazioni RSI

Per utilizzare l’indice di forza relativa sulla piattaforma di trading IQ Option, cliccare sul pulsante “Indicatori” nell’angolo in basso a sinistra dello schermo. Scegliere “RSI” dalla lista degli indicatori disponibili.

RSI
Passare alla finestra degli indicatori e scegliere RSI

Quindi cliccare sul pulsante “Applica” se si sceglie di utilizzare le impostazioni standard. Il grafico RSI verrà visualizzato nella parte inferiore dello schermo.

Ai trader esperti possiamo raccomandare di eseguire un ulteriore passaggio e passare alla finestra “Imposta & Applica”.

Scegliere le impostazioni di RSI: il periodo di vostro gradimento, così come i livelli di ipercomprato e di ipervenduto per una maggiore sensibilità/precisione. Ricordare che più ampio è il corridoio e minore il numero di segnali che otterrete, ma allo stesso tempo essi saranno più accurati. Vale l’opposto se i livelli di soglia sono più vicini l’uno all’altro: i segnali crossover appariranno più spesso, ma anche il numero di falsi segnali aumenterà. Ricordare che aumentando il parametro “Periodo” si rende l’indicatore meno sensibile.

RSI
Configurare le impostazioni dell’indicatore in base alle preferenze personali

Strategia standard – 70/30

Il periodo 14, il livello di ipervenduto 30% e di ipercomprato 70% sono utilizzati nella strategia standard. Questa è la preconfigurazione più frequentemente utilizzata per questo indicatore. I trader prevedono il rimbalzo di RSI dalle linee soglia 30 e 70. Con i parametri standard questo accadrà molto spesso, ma non sempre questo starà ad indicare che un reale cambiamento della direzione della tendenza sia in arrivo.

Strategia conservativa – 80/20

Il periodo 21, il livello di ipervenduto 20% e di ipercomprato 80% sono consigliati dai sostenitori di un approccio conservativo. Investitori avversi al rischio impostano l’indicatore in modo che RSI risulti meno sensibile, riducendo al minimo il numero di segnali non corretti. Livelli alti e bassi più estremi — 90 e 10 — avvengono meno frequentemente, ma indicano momentum più forti.

Divergenza

La divergenza è un altro modo di utilizzo del suddetto indicatore. Se il movimento dei prezzi sottostanti non viene confermata da RSI, questo può segnalare un cambio di tendenza

rsi-in-trading
Divergenza come indicatore di inversione del prezzo

La divergenza può essere un buon indicatore di un’inversione di prezzo in arrivo. Nell’esempio sopra, il prezzo dell’asset scende, mentre RSI mostra un movimento opposto. Questa situazione è seguita da un cambiamento di tendenza.

Conclusioni

RSI è uno strumento potente, in grado di indicare ai commercianti quando comprare e quando vendere. A volte può anche prevedere tendenze che altri indicatori sono troppo lenti a riconoscere. Tuttavia viene usato raramente da solo, e si consiglia di combinarlo con altri indicatori. RSI può essere combinato con altri indicatori per una maggiore precisione ed efficienza.

Prova RSI su IQ Option

NOTE: This article is not an investment advice. Any references to historical price movements or levels is informational and based on external analysis and we do not warranty that any such movements or levels are likely to reoccur in the future.
In accordance with European Securities and Markets Authority’s (ESMA) requirements, binary and digital options trading is only available to clients categorized as professional clients.

GENERAL RISK WARNING

CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money rapidly due to leverage.
73% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider.
You should consider whether you understand how CFDs work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.

Related Post