2 min read 

In seguito alla pausa si terrà un nuovo incontro dei dirigenti della Banca di Russia in cui verrà discussa la possibilità di modificare il tasso di interesse del Paese. Poichè l’inflazione in Russia rimane sul livello dei valori obiettivo (inflazione prevista nel 2016 = 6%)

image07

..si prevede che i leader della banca della Federazione Russa valuteranno la possibilità di abbassare il tasso di 50 punti base, dal 10.50% al 10.00%.

image11

L’unica cosa che potrebbe in qualche modo costringerli a lasciare tutto com’è sono le prossime elezioni parlamentari ed il rischio ad esse associato. Comunque la Banca di Russia è un organo indipendente, le cui decisioni non devono dipendere dalla politica del Paese.

Nel caso in cui il tasso venisse abbassato di 50 punti base, questo influirebbe negativamente sul valore del rublo russo nella prospettiva a breve termine, ma per lo sviluppo del Paese sul lungo periodo questo rappresenterebbe un passo positivo.

Oltre a questi fattori è importante ricordare che c’è una grande probabilità di rialzo del tasso di rifinanziamento nel prossimo incontro da parte dei rappresentanti della Federal Reserve USA, che rafforzerà il dollaro americano nei confronti del rublo russo.

Grafico USDRUB:

USD/RUB

Sul grafico USDRUB D1 da aprile la quotazione si muove in un ristretto corridoio di prezzi e l’indicatore di analisi tecnica Indice di forza relativa (RSI) conferma il movimento laterale della quotazione.

USDRUB – è un asset commodity, che dipende in primo luogo dai fattori fondamentali – tassi di rifinanziamento e prezzo del petrolio. Proprio per questo la settimana sarà ricca ed interessante.