6 min read 

Uno degli obiettivi di un trader è quello di individuare i momenti ottimali per entrare e uscire dalle proprie operazioni. Molto spesso individuare il momento giusto è il fattore chiave che può determinare l’esito della posizione. I mercati sono in continuo mutamento ed è importante comprendere il modo in cui essi operano.

Ovviamente non esiste un modo sicuro per conoscere sempre il momento giusto nel trading, perché i mercati possono essere altamente imprevedibile. Tuttavia, è possibile studiare i mercati e conoscere gli schemi e i modi in cui funzionano al fine di trovare il giusto intervallo temporale su cui fare trading.

Qual è il momento migliore da scegliere per il trading?Seguire le sessioni di trading

I mercati finanziari operano 24 ore su 24, 5 giorni alla settimana. Quando il trading si ferma in una parte del mondo, i trader dalla parte opposta iniziano la propria giornata. In questo modo, le sessioni di trading si susseguono e si sovrappongono, creando potenziali opportunità per i trader.

Tradizionalmente, i trader seguono le 3 sessioni di trading dell’attività più elevata: le sessioni europea, asiatica e nordamericana. Sono anche note come le sessioni di Londra, Tokyo e New York, secondo i centri finanziari di ciascuna di esse.

La maggiore attività sui mercati si osserva nei momenti in cui le attività sono operative in queste tre regioni, poiché la maggior parte delle banche e delle società conducono qui le loro operazioni quotidiane. Vediamo più da vicino le varie sessioni di trading.

1. La sessione asiatica.

Inizia alle 23:00 GMT e prosegue fino alle 8:00 GMT. La sessione asiatica comprende il Giappone, ma anche paesi come la Cina, l’Australia e la Nuova Zelanda, quindi i tempi di questa sessione di mercato si estendono oltre l’orario di Tokyo. La sessione asiatica può impostare la tendenza per altre sessioni che la seguono, quindi può essere importante prestare attenzione agli eventi che si svolgono durante queste ore. Poiché è coinvolto il mercato asiatico, ad esempio, le coppie di valute con JPY potrebbero aumentare la propria volatilità.

2. La sessione europea.

Una delle caratteristiche principali è che si sovrappone alla sessione asiatica al mattino e alla sessione americana alla sera. Inizia alle 7:00 GMT e prosegue fino alle 16:00 GMT. Questo orario coinvolge numerosi importanti mercati finanziari, tra cui Londra, Francoforte, Parigi e Mosca. Le coppie di valute popolari in questo orario possono comprendere ad esempio GBP ed EUR, che generalmente aumentano la propria volatilità.

3. La sessione americana.

La sessione di trading di New York comprende non solo gli Stati Uniti, ma anche Brasile, Messico, Canada. È attiva dalle 12:00 GMT alle 20:00 GMT. La sovrapposizione dei mercati americano ed europeo rende i prezzi più dinamici nelle coppie di valute, come ad esempio EUR/USD, a causa della maggiore attività di trading.

Comprendere i tempi delle diverse sessioni di trading è la chiave per pianificare una strategia di trading. L’elevata volatilità può contribuire a migliorare i risultati del trader giornaliero, ma aumenta anche i rischi associati al trading. Un trader deve prestare attenzione alla situazione del mercato e adattare di conseguenza le proprie azioni.

Qual è il momento migliore da scegliere per il trading?Prestare attenzione alle notizie importanti

Seguire le sessioni di trading potrebbe non essere sufficiente, poiché è importante comprendere le fonti e le ragioni dell’aumento o della diminuzione della volatilità dei vari asset. I trader possono controllare le notizie e utilizzare il calendario economico per individuare tali occasioni.

Tali motivi possono essere fattori economici regionali e nazionali, come il tasso di riferimento e le politiche fiscali, il tasso di inflazione, i salari non agricoli ecc. Importanti eventi meteorologici, proteste o un nuovo messaggio twitter del presidente degli Stati Uniti: tutte queste cose possono avere una forte influenza sul mercato.  

Vedere il quadro più ampio e riuscire a stabilire connessioni tra gli eventi potrebbe aiutare i trader a pianificare i loro affari in modo più efficiente.

Conclusione

Non esiste una risposta corretta alla domanda “qual è il momento migliore per fare trading?” poiché dipende da molti fattori. La risposta a questa domanda può essere diversa in base all’approccio di trading, all’intervallo temporale su cui si lavora e al mercato a cui ci si rivolge. Seguire il mercato e controllare le notizie può essere un’abitudine molto utile sia per i trader principianti che per quelli esperti.

Vai alla piattaforma