5 min read 

E’ stata un’altra settimana piena di avvenimenti quella appena passata nel mondo delle criptovalute. I prezzi sembrano aver in parte subito le notizie provenienti da ogni parte del mondo, dove governi, esponenti dell’alta finanza e organi regolatori hanno espresso giudizi e varato misure nel tentativo di comprendere e regolare questo mercato ancora giovane. La crescita generale sembra comunque non arrestarsi, pur avendo subito qualche momento di difficoltà.

Bitcoin

Il prezzo di Bitcoin si trova oggi al di sopra dei $4300 riprendendosi dunque dalle difficoltà delle scorse settimane, in cui la valuta era tornata al di sotto dei $4000
Il prezzo di Bitcoin si trova oggi al di sopra dei $4300 riprendendosi dunque dalle difficoltà delle scorse settimane, in cui la valuta era tornata al di sotto dei $4000

Bitcoin (BTC) rimane il grande protagonista e sempre in prima posizione per numero di transazioni e marketcap. Le notizie che lo hanno riguardato sono molte, prima fra tutte il commento del CEO di JP Morgan, Jamie Dimon, il quale ha affermato che Bitcoin è il frutto di una bolla senza precedenti ed una frode perpetrata al danno di molti investitori. Sono stati in molti però a scagliarsi contro queste affermazioni, difendendo l’innovazione tecnologica che sta alla base della criptovaluta e le sue potenzialità nel riformare un sistema economico che necessita senz’altro di miglioramenti strutturali.

Con un market cap superiore ai 70 miliardi di dollari ed una crescita del 9.80% negli ultimi 7 giorni, Bitcoin conferma dunque la sua leadership di mercato.

Ethereum

Ethereum (ETH) sembra anch’esso mantenere vivo l’interesse della maggioranza degli investitori.

La valuta si trova oggi al di sopra dei $289, con un andamento negativo del 0.34% negli ultimi 7 giorni
La valuta si trova oggi al di sopra dei $289, con un andamento negativo del 0.34% negli ultimi 7 giorni

Le notizie riguardo ad un possibile bando delle pratiche di ICO (initial coin offering) in alcuni mercati importanti come Cina e Sud Corea, hanno in parte destabilizzato la sua crescita, trattandosi di una delle pratiche di utilizzo più comuni della piattaforma. I cosiddetti smart contracts creati sulla piattaforma Ethereum permettono infatti una nuova forma di raccolta di capitale che prevede una fase iniziale di prevendita e di offerta, dove alcuni progetti sono riusciti a raccogliere diverse decine di milioni di dollari nel giro di poche ore. Queste pratiche però sembrano non convincere gli organi regolatori, che ne hanno infatti bandito il suo utilizzo, andando ad influenzare quindi il valore di Ethereum.

Zcash

Zcash (ZEC) è stata senz’altro una delle valute protagoniste della settimana passata.

La valuta ha infatti registrato un record in quanto a numero di transazioni e valore di marketcap, muovendosi con grandi volatilità in brevi lassi di tempo. Il motivo di queste fluttuazioni è forse da trovarsi ancora in Sud Corea, dove una delle più grandi piattaforme nazionali di scambio per criptovalute, Bithumb, ha deciso di introdurre Zcash nei suoi mercati.

La valuta si trova oggi poco sopra i $240, con una crescita negli ultimi 7 giorni del 5.49%
La valuta si trova oggi poco sopra i $240, con una crescita negli ultimi 7 giorni del 5.49%

Con un market cap totale superiore ai 500 milioni di dollari, si conferma al quindicesimo posto nella lista della maggiori criptovalute.

Monero

La valuta è oggi ad un valore superiore agli $87, al di sotto quindi dei livelli superiori ai $100 dello scorso Agosto, ma mantenendo comunque un alto tasso di crescita su base annua
La valuta è oggi ad un valore superiore agli $87, al di sotto quindi dei livelli superiori ai $100 dello scorso Agosto, ma mantenendo comunque un alto tasso di crescita su base annua

Monero (XMR) è stata al centro di alcune polemiche nei giorni scorsi, quando si è scoperto che un gruppo di hackers utilizzava un malware per minare la criptovaluta, a scapito del potere di calcolo di alcuni servers infettati dal malware.

Fai trading qui