5 min read 

Nell’articolo di oggi parleremo di due pattern dei grafici comunemente utilizzati per individuare le possibili inversioni di tendenza sul grafico. Questi due pattern contengono un riferimento al diamante nel proprio nome poiché le linee di tendenza che collegano i prezzi massimi e minimi creano una forma a diamante.

Formazione punte di diamante

Un pattern a punta di diamante non si verifica molto spesso, ma quando appare potrebbe essere segnale di una forte inversione di tendenza sull’asset. Può essere individuato quando una tendenza al rialzo inizia ad appiattirsi lateralmente.

Quindi, che aspetto ha una punta di diamante? La sequenza è la seguente:

  1. Il prezzo segue una tendenza al rialzo;
  2. Inizia quindi a fluttuare, con picchi inizialmente sempre più elevati e depressioni sempre maggiori;
  3. Dopodiché l’azione del prezzo cambia, con picchi che si abbassano e depressioni minori;
  4. Normalmente, collegando i massimi e i minimi si ha la forma di un diamante. Si noti che il diamante non deve essere simmetrico. Potrebbe anche essere lievemente inclinato verso un lato.
Un esempio di formazione di punta di diamante

Un segnale di punto di ingresso secondo il pattern a punta di diamante viene ricevuto quando il prezzo supera la linea di supporto in basso a destra (parte inferiore del diamante). È la conferma dell’inversione del prezzo. I trader, a seconda dell’approccio, possono anche sfruttare le fluttuazioni del prezzo all’interno del diamante prima che il prezzo cali. L’importante è impostare uno stop loss fisso a livello del supporto per ridurre il più possibile le potenziali perdite.

Si noti che il pattern a punta di diamante viene spesso confuso con la formazione head and shoulders. È importante valutare attentamente i pattern per prendere una decisione informata.

Pattern a fondo di diamante

Opposto alla punta di diamante è la formazione a fondo di diamante, che si verifica dopo una forte tendenza al ribasso su un titolo azionario o su una coppia di valute.

Esempio di formazione a fondo di diamante

Il prezzo che cala entrando nel diamante dall’alto indica che il pattern è un fondo di diamante, e non una punta. Il diamante rappresenta la lotta tra acquirenti e venditori sul mercato: gli acquirenti spingono i prezzi verso un nuovo minimo fino a quando la pressione di vendita non costringe i prezzi a diminuire. Il pattern che si amplia può continuare per diverse oscillazioni, ma di solito non dura particolarmente a lungo. Un segnale di acquisto è dato dal prezzo che sfonda la linea di resistenza verso l’alto. 

Nel caso in cui il prezzo sfondi il pattern a fondo di diamante verso il basso, diminuendo invece che aumentare, un trader può considerare di osservare il grafico alla ricerca di un altro pattern. Il compito del trader è individuare quei diamanti che portano a un’inversione del prezzo. La chiave è fare trading con la tendenza: seguire i diamanti con un breakout al rialzo in un mercato rialzista e un breakout al ribasso in un mercato ribassista.

Identificare una forma a diamante sul grafico può non essere sempre facile: il segreto è cercare la formazione dopo una forte tendenza al rialzo o al ribasso con un range del prezzo in fase di espansione.

Conclusione

Usare i pattern a diamante nel trading può sembrare un po’ complicato: è una formazione che richiede un occhio attento e molta pratica. Tuttavia, imparare a individuare questo pattern può essere utile sia per i trader principianti, che per quelli esperti. Ricorda che nessuna strategia o pattern grafico può garantire il successo nel 100% dei casi, quindi è necessario applicare un solido approccio di gestione del rischio.

Fai trading adesso