6 min read 

Puoi trovare questi indicatori nella sezioni Popolari della traderoom. Perché? Perché questi indicatori, così come gli altri cinque di cui abbiamo già parlato nell’articolo precedente, sono usati frequentemente da tutti i tipi di trader. Sia i professionisti esperti che hanno già elaborato una propria strategia di trading, che i trader più inesperti utilizzano questi indicatori regolarmente. Ecco una rapida panoramica che non richiederà più di 5 minuti per la lettura. Salvala per rinfrescarti la memoria sull’utilizzo di questi indicatori. Partiamo!

1. Bollinger Bands

L’indicatore è costituito da una media mobile e due bande, una sopra e una sotto la MA. Quando queste bande sono molto distanti fra loro, indica un’elevata volatilità. Un segnale di acquisto viene ricevuto quando le candele attraversano la banda inferiore verso l’alto. Un segnale di vendita viene ricevuto quando il grafico incrocia la linea superiore verso il basso. L’inversione viene rilevata quando le candele attraversano la media mobile in qualsiasi direzione.

Un esempio in cui le bande di Bollinger danno un segnale di acquisto e poi di vendita

2. Average Directional Movement Indicator (ADX o DMI)

L’ADX mostra la forza del trend. È un indicatore primario, o anticipatore, che viene normalmente utilizzato con le impostazioni standard. Può essere perfettamente combinato con il Bollinger Bands. Più distanti fra loro sono le linee verde e rossa, più forte è la tendenza. Un incrocio verso l’alto della linea rossa con quella verde indica una tendenza rialzista. Quando la linea rossa incrocia quella verde verso l’alto, il trend è ribassista.

L’ADX indica un forte trend al ribasso

3. Fractal

Il principio fondamentale del Fractal è consiste nel mostrare il minimo e il massimo della curva del prezzo e indicare i punti di inversione del trend sul grafico. Molti trader lo utilizzano per impostare i livelli di supporto e resistenza.

Un esempio di un punto di inversione al ribasso

L’indicatore Fractal segnala una tendenza al ribasso quando la candela più alta nel mezzo è seguita da due candele più basse, il Fractal è rivolto verso l’alto (come mostrato nell’esempio sopra). Un trend rialzista emerge nel momento in cui una candela più bassa è seguita da due candele più alte, con il Fractal rivolto verso il basso.

4. Awesome Oscillator

Essendo un indicatore differito, l’Awesome Oscillator segue il prezzo, quindi non prevede gli sviluppi futuri e offre risultati migliori durante i periodi di tendenza. Viene considerato come una versione semplificata dell’indicatore MACD. Ad esempio, un segnale di acquisto viene ricevuto quando le barre si spostano dal basso verso l’alto rispetto alla linea di base, mentre un segnale di vendita può essere osservato quando le barre passano da sopra a sotto la linea di base.

Un esempio dell’Awsome Oscillatore che invia un segnale di vendita

5. Detrended Price Oscillator (DPO)

Questo indicatore è pensato per rimuovere l’influenza del trend generale dall’azione del prezzo al fine di rendere più facile l’identificazione dei cicli. Può essere utile per i trader a breve termine, che non sono interessati alla tendenza a lungo termine. Il DPO misura le differenze tra il prezzo passato in un ciclo e la media mobile. È positivo, ad esempio, quando il prezzo è al di sopra della media e negativo quando si muove al di sotto della media. Si tratta di uno strumento di supporto e può essere combinato con l’Alligator o con il MACD per offrire previsioni più precise.

Il DPO applicato su GBP/USD

I trader più esperti possono modificare le impostazioni di questi indicatori, tuttavia, tutti possono essere utilizzati anche con le impostazioni standard. Si noti che nessun indicatore può fornire risultati affidabili nel 100% dei casi, quindi è sempre necessaria una strategia di gestione del rischio. Facci sapere quali sono gli indicatori che preferisci nei commenti qui sotto!

Fai trading adesso