9 min read 

Il 2020 è stato un anno di rapida volatilità su tutti i mercati di trading e i forti alti e bassi hanno attirato molti nuovi trader, molti dei quali sono riusciti a sfruttare le condizioni del mercato. Ma poiché i paesi e le imprese si stanno riprendendo e si stanno adattando alla nuova realtà, tali drastiche oscillazioni dei prezzi non sono così comuni attualmente. Quindi, ci sono ancora opportunità da scovare nel trading e, in caso affermativo, quali sono i passaggi da prendere in considerazione per iniziare a fare trading online nel 2021? 

La risposta è sì: il trading online sta diventando sempre più popolare e, anche se l’intensa volatilità si è esaurita nel 2020, la possibilità di ottenere risultati considerevoli è tutt’ora valida. Quindi, come iniziare a fare trading nel 2021? Se sei un trader alle prime armi, se hai scoperto da poco il mondo del trading online e non sai quali sono i punti chiave da considerare, devi tenere a mente un aspetto importante: le decisioni avventate non portano a nulla. 

Molti trader perdono i soldi duramente guadagnati entro le prime due settimane di trading: si tuffano a capofitto nel trading, senza prima imparare nulla sul modo in cui il trading funziona. Un tale approccio non porterà alcun risultato positivo, quindi, invece di affrettarti, prenditi il ​​​​tuo tempo per gettare e fissare le basi del trading. Leggi la nostra guida qui sotto che comprende cinque passaggi di base che potresti prendere in considerazione se dovessi decidere di iniziare la tua avventura di trading nel 2021.

1. Scegli il tuo strumento di trading

Contrariamente a quanto altri potrebbero dire, scegliere lo strumento di trading giusto per te è uno degli elementi più importanti da considerare quando sei appena agli inizi. Cosa preferisci: Titoli azionari, Forex, Criptovalute? O forse hai un interesse specifico verso il trading sulle materie prime? O ancora, potresti aver voglia di provarli tutti.

Indipendentemente da quella che sarà la tua scelta finale, questo passaggio ti incoraggerà a studiare, anche se brevemente, ogni strumento di trading disponibile. In questo modo conoscerai gli strumenti a tua disposizione e i loro pro e contro.

2. Scegli il tuo broker e apri un conto

Potrebbe sembrare scontato, ma anche la scelta del broker è altrettanto importante. Gli asset di trading disponibili, le commissioni, gli spread, le condizioni di deposito e prelievo dipenderanno tutte dal tuo broker. Ci sono molti articoli in cui vengono confrontati diversi broker online: confronta i broker esistenti e scegli quello che fa per te.

Registra un conto e scopri tutto sulle funzionalità e sugli strumenti di analisi disponibili. Assicurati di comprendere l’interfaccia e che questa sia facile da usare. Ti assicurerà un processo di trading senza intoppi.

3. Impara a conoscere il mercato

Per comprendere il quadro completo di ciò con cui hai a che fare, inizia a seguire le notizie di mercato. Risorse come Yahoo Finance, Google Finance and Investing dovrebbero già essere nei tuoi segnalibri, assicurati di controllarle ogni giorno per rimanere aggiornato sulle notizie. 

Per comprendere meglio le basi, puoi scoprire l’elenco dei libri che ogni trader dovrebbe leggere in questo articolo. I libri sono un buon modo per familiarizzare con il mondo degli investimenti e del trading, senza affrettarsi a fare subito grossi depositi.

4. Scopri l’analisi tecnica e fondamentale 

Cosa vedi quando guardi un grafico dei prezzi? Se vedi un prezzo che sale e scende, vedi solo una piccola parte di quello che c’è effettivamente. Volatilità, consolidamento, discontinuità: tutti questi termini hanno un significato ed è importante sapere cosa fa effettivamente muovere il grafico. L’analisi del grafico è una parte enorme dell’approccio e del risultato di un trader. Senza analisi si può solo indovinare, e indovinare non è un approccio di trading valido. 

Padroneggiare l’analisi fondamentale può permetterti di pianificare la tua prossima operazione dopo aver letto una notizia economica, mentre l’analisi tecnica può darti la possibilità di individuare dei pattern nel grafico dei prezzi e trarne vantaggio prima di chiunque altro. Scopri tutto su pattern del grafico, intervalli temporali, tipi di grafico, indicatori e calendario economico. 

Potrebbero sembrare molte informazioni da acquisire in un solo colpo, ma non è necessario farlo in una sola volta. Diluisci gli argomenti nel tempo e affrontali uno dopo l’altro. Troppe informazioni potrebbero solo confonderti: è importante prendersela con calma e prestare attenzione a ciò che stai imparando.

5. Pratica

Molti broker, fra cui IQ Option, forniscono un conto per la pratica che puoi utilizzare per esercitarti per tutto il tempo che desideri. Non c’è bisogno di usare denaro reale, soprattutto finché non avrai pianificato un approccio di trading valido. Apri molte operazioni e prova asset e intervalli temporali diversi, testa vari indicatori e trova ciò che è meglio per te. Non dimenticare di analizzare sia i tuoi successi che i tuoi fallimenti per capire cosa deve essere corretto. 

Un altro punto importante da ricordare è la gestione del rischio: includi delle tecniche di gestione del denaro nelle tue operazioni e in seguito assicurati di trasferirle anche sul conto reale.

Conclusione

Non è mai troppo tardi per diventare un trader, ma è importante entrare in questo campo con una profonda comprensione di come funziona il trading. Ecco perché dedicare tempo alla teoria sui mercati non è mai una perdita di tempo. Molta pratica può consentirti di costruire approcci di trading migliori, ma tieni sempre a mente la gestione del rischio e includila attivamente nel tuo trading. Metti alla prova le tue strategie e non lasciarti scoraggiare dai fallimenti: fanno parte del processo di apprendimento.

Fai trading adesso