5 min read 

La piattaforma di trading IQ Option ha gradualmente inserito una gran varietà di indicatori per la comodità dei trader. Come fare per non perdersi in una tale varietà e per selezionare gli strumenti che si completano l’un l’altro senza generare doppi segnali? La gran parte di questi strumenti può essere suddivisa in due categorie: gli indicatori del trend e gli oscillatori. Per una migliore combinazione, in genere si utilizzano indicatori provenienti da categorie differenti. Sì, è semplice. Ma esistono alcune eccezioni. Fra queste troviamo Ichimoku Cloud, che può appartenere a entrambe le categorie, così come l’ATR e le Bande di Bollinger, che appartengono al gruppo degli indicatori di volatilità. Per rendere più semplice la comprensione, abbiamo selezionato 3 combinazioni di indicatori che si abbinano alla perfezione.

Awsome Oscillator e Alligator

L’Awsome Oscillator e l’indicatore Alligator rappresentano la coppia perfetta. Sono inoltre stati sviluppati dallo stesso autore, Bill Williams. Fatti interessanti: Bill Williams era un trader che preferiva i trend forti su intervalli temporali prolungati – condizioni che sono considerate migliori per questa combinazione di indicatori, dal momento che entrambi gli strumenti sono indicatori di risultato (seguono il trend). L’Alligator è un indicatore del trend.

Awesome Oscillator

Al fine di segnalare un nuovo trend, identificarne la direzione e mostrarne la forza, l’Alligator può indicare la direzione del movimento del prezzo, in base al quale sarà possibile aprire una posizione. L’Awsome Oscillator, d’altra parte, è un oscillatore momentum pensato per segnalare i punti di ingresso per l’apertura di un’operazione e i punti di uscita per la chiusura della stessa una volta che il trend è stato definito.

MACD e Bande di Bollinger

Il MACD e le Bande di Bollinger possono beneficiare molto l’uno dell’altro. Il MACD mostra la convergenza e la divergenza delle medie mobili. Al fine di indicare l’inversione, la direzione e la forza del trend, spesso il MACD porta i trader ad adottare delle strategie considerando una prossima inversione del trend. Le Bande di Bollinger appartengono alla categoria degli indicatori del trend che riflettono il range dinamico del movimento del prezzo.

MACD

Sono in grado di indicare i prezzi e la volatilità, definendo i prezzi elevati nella banda superiore e i prezzi relativamente ridotti in quella inferiore. Essendo il MACD particolarmente versatile, questa combinazione permette di adottare varie strategie. Spesso il MACD viene impiegato per generare segnali di ingresso e di uscita, mentre le Bande di Bollinger servono come filtro dei segnali.

Ichimoku Cloud e RSI

Sebbene l’Ichimoku Cloud, Ichimoku Kynko Hyo, al primo sguardo potrebbe confondere l’utente non esperto, merita senza dubbio la sua attenzione. L’Ichimoku combina in un solo strumento le caratteristiche di un indicatore del trend e quelle di un oscillatore. Può indicare le dinamiche del prezzo, la direzione del trend, ma anche i livelli di supporto e resistenza. Nonostante sia un ottimo strumento di per sé, spesso viene combinato con altri oscillatori per confermare il momentum di una determinata direzione. Una coppia molto usata a tal fine è quella formata con l’RSI (indice di forza relativa), un oscillatore momentum che determina la forza del segnale del trend attuale e i possibili punti di inversione.

RSI

Scopri la tua combinazione preferita seguendo queste semplici linee guida e senza dimenticare che ogni indicatore, o combinazione di indicatori, può generare talvolta dei falsi segnali. Inoltre, la loro precisione può variare in base ad elementi fondamentali, come l’intervallo temporale selezionato, la volatilità del mercato e i maggiori eventi economici. Testa la tua strategia sul conto dimostrativo prima di investire i tuoi fondi.

Fai trading qui

Il presente articolo non rappresenta un consiglio di investimento. Qualsiasi riferimento a movimenti o livelli di prezzo passati è di carattere informativo e basato su analisi esterne, non forniamo alcuna garanzia che tali movimenti o livelli si possano ripresentare in futuro. In conformità con i requisiti imposti dall'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA), il trading con le opzioni binarie e digitali è disponibile esclusivamente ai clienti categorizzati come clienti professionisti.


INFORMATIVA GENERALE SUI RISCHI:


I CFD sono strumenti complessi e comportano il rischio elevato di perdere soldi rapidamente a causa dell'effetto leva. Il 77% degli account degli investitori al dettaglio perdono soldi quando fanno trading con CFD tramite questo fornitore. Dovresti assicurarti di aver compreso il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di assumerti l'alto rischio di perdita del tuo denaro.